" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

“Lapilli sotto la cenere”, viaggio alla scoperta dei tesori nascosti del Parco archeologico di Ercolano – A partire dal 5 Agosto, ogni mercoledì sulle pagine Facebook, una nuova serie di contenuti, anche in versione 3D,  con approfondimenti del direttore Francesco Sirano, di esperti e personale specializzato degli Scavi archeologici.

Lapilli sotto la cenere, una visita digitale che integra quella reale

“Con Lapilli sotto la cenere la visita digitale integra quella reale” dice il direttore Francesco Siranoampliando ulteriormente la fruizione dei visitatori portandoli anche ad esplorare realtà che per necessità conservative, di restauro o contingenze non sono accessibili. Il format ripropone le modalità oramai care alla community che ogni settimana si ritrova sui canali social del Parco come in una piazza virtuale, commentando i contenuti e scambiandosi opinioni e idee.

Scavi di Ercolano

Ercolano, dove soggiornare

  Booking.com

Scavi di Ercolano

Ercole, il fondatore della città

Il Parco archeologico di Ercolano, regolarmente aperto al pubblico, punta a rafforzare il digitale con contenuti nuovi, interventi di esperti, ricostruzioni Herculaneum 3D Scan, a cura dell’Herculaneum Conservation Project, ma anche con una serie specifica dedicata alla figura di Ercole, eroe che, secondo la leggenda narrata da Dionigi di Alicarnasso, fondò la città nel 1243 a.C.

(Foto dalla pagina Facebook del Parco Archeologico di Ercolano)

Magazine Pragma

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami