Rischiano lo stipendio, operai occupano il depuratore della Foce del Sarno

Grande tensione tra i dipendenti della TME, società responsabile della gestione dei macchinari per la depurazione delle acque fognarie allestiti all’interno della struttura tra Castellammare e Torre Annunziata, i quali da due giorni hanno occupato il depuratore della Foce del Sarno.

Il motivo della protesta riguarda il pagamento degli stipendi che secondo quanto raccontatoci da alcuni dimostranti sarebbe a rischio a causa di una vecchia contesa tra la TME e le banche.

Pare che un istituto di credito abbia trattenuto a garanzia di un debito del 2012 gran parte dei fondi del SAL di aprile 2020 accreditato da pochi giorni per il pagamento dei salari.

Non riusciamo a capire come sia possibile sottrarre garanzia ai lavoratori dipendenti. Seguiremo più da vicino questa vicenda. Pertanto seguiranno aggiornamenti.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Galleria Umberto I: a quasi 10 anni dalla morte di Salvatore Giordano

Nel 2004 il giovane Salvatore Giordano perse la vita, una medaglia a valore civile la proposta

Giovanni Taranto nella “Storia del giallo di Napoli”

Napoli, capitale italiana del noir, del poliziesco e del crime grazie al “Festival del Giallo”- Tra i protagonisti Giovanni Taranto e il suo Capitano Mariani che entrano a far parte della “Storia del giallo di Napoli” (Homo Scrivens)

Elezioni Castellammare di Stabia, intervista a Salvatore Gentile

Salvatore Gentile, noto commercialista stabiese e già consigliere comunale in passato, è candidato alle prossime elezioni di Castellammare di Stabia dell'8 e 9 giugno...

I Pinguini Tattici Nucleari tornano al Palapartenope di Napoli

I Pinguini Tattici Nucleari ritornano a Napoli, con il tour “ Non perdiamoci di vista – Palasport 2024”, l’ultima volta nella stessa location alla Casa della musica.

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA