Torre Annunziata, l’I.C. Parini-Rovigliano abbraccia il giornalismo con il progetto in memoria di Giancarlo Siani

TORRE ANNUNZIATA – Un corso di giornalismo ispirato alla figura del giornalista Giancarlo Siani. Il progetto ideato dalla Libreria Libertà e coordinato dalla professoressa Rosalia Oliva, ha visto la partecipazione di numerosi studenti dell’Istituto Comprensivo Parini-Rovigliano.

Durante il corso, gli studenti hanno avuto l’opportunità di incontrare figure chiave del giornalismo e della letteratura. Tra gli ospiti il decano dei giornalisti Pasquale D’Amelio, le scrittrici Nunzia Montella e Anna De Santis, l’editore Giuseppe De Nicola, la professoressa Ornella Cuomo e la giornalista Maria Pia Nocerino.

Gli incontri hanno offerto agli studenti dell’I.C. Parini-Rovigliano un’ampia panoramica sull’evoluzione del giornalismo, dall’era della carta stampata a quella digitale, sottolineando l’importanza dell’etica professionale, del diritto all’informazione, del rispetto della privacy e della lotta alle fake news.

All’I.C. Parini-Rovigliano, piccoli giornalisti scrivono

I partecipanti al corso hanno avuto l’opportunità di mettere in pratica quanto appreso durante gli incontri. Attraverso l’applicazione delle canoniche 5W (Who? What? Where? When? Whi?) i giovanissimi giornalisti si sono cimentati nella stesura di articoli, affinando le loro capacità narrative e critiche.

Di seguito pubblichiamo con grande piacere l’articolo scritto dagli studenti in occasione del lancio della Collana Asperula, progetto nato dalla collaborazione tra la Liberia Libertà e l’editore Giuseppe De Nicola.

“Siamo gli studenti della Parini-Rovigliano. Stiamo partecipando a un progetto il cui argomento è il giornalismo d’inchiesta ispirato alla figura di Giancarlo Siani in collaborazione con la Libreria Libertà.

Il 4 maggio siamo stati invitati in veste di giornalisti perché presso la libreria veniva inaugurata la collana Asperula, editoriale della libreria, con i suoi primi due libri che sono stati arrivati anche al Salone del Libro di Torino. La collana è nata dalla collaborazione della libreria con l’editore Giuseppe de Nicola.

Presenti alla conferenza stampa le due scrittrici, l’editore, il pubblico, la preside Iolanda Giovidelli, la professoressa Oliva, il senatore Orfeo Mazzella e i due titolari della libreria Libertà.

Nel corso della presentazione noi studenti, in qualità di giornalisti, abbiamo posto loro delle domande. Vincenzo ha chiesto all’editore come è nata l’idea di questa collaborazione e la risposta è stata: “Dall’incontro tra due pazzi!” – intendendo per “pazzia” il coraggio di promuovere la cultura ovunque, anche nei luoghi più improbabili, e in tempi difficili per l’editori come quelli di oggi.

Antonio ha chiesto alle due scrittrici come si inizia a scrivere un libro. Ciascuna di esse ha dato una versione diversa. La Montella ha risposto che scrivere è una dote che va arricchita con lo studio. Anna De Santis, invece, ha detto che bisogna leggere tanto e seguire dei corsi di scrittura.

Gennaro ha chiesto che cosa si prova a veder pubblicato il proprio libro: “Finalmente! anche se un po’ in ritardo” ha detto la Montella, mentre la De Santis ha confessato di aver pianto per circa due ore e forse più.

Luigi ha chiesto “Come ci si sente a scrivere un libro?” La Montella ha rispostto che è il coronamento di un sogno; la De Santis, invece, considera la pubblicazione un punto di partenza per un sogno ancora da realizzare.

Angelo ha chiesto: “Quanto tempo ci avete impiegato per scrivere il libro?” La Montella ha risposto che ha scritto per una vita intera e adesso le resta solo da pubblicare, mentre  Anna De Santis ha detto che tutto si è concretizzato durante il lockdown.

Infine Vittoria ha chiesto a Fabio Cannavale: “Come hai deciso di diventare libraio?  Cannavale ha risposto che è diventato libraio per caso; si è trovato a gestire un’attività commerciale, ma oggi è innamorato di questo ruolo di libraio.

(f.to Vincenzo L., Luigi O., Angelo B., Gennaro G., Antonio O., Vittoria B.)

I.C. Parini-Rovigliano
Corso di giornalismo ispirato alla figura di Giancarlo Siani presso l’I.C. Parini-Rovigliano

Giornalismo come pilastro della democrazia e della società libera

Questo progetto che nei prossimi incontri affronterà i temi della legalità, non solo rende omaggio a Giancarlo Siani, ma arricchisce culturalmente i ragazzi preparandoli a diventare cittadini consapevoli e informati, sottolineando l’importanza del giornalismo come pilastro della democrazia e della società libera.

Non a caso Angelo B. ha testimoniato il suo interesse al corso e ai progetti ad esso correllati con un disegno realizzato in pochi istanti – disegno che ci pregiamo di mostrarvi.

I.C. Parini-Rovigliano
Disegno realizzato da uno studente dell’ I.C. Parini-Rovigliano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Castellammare di Stabia, Vicinanza giorno da primo cittadino

Castellammare di Stabia, il Dottor Luigi Vicinanza è stato proclamato ufficialmente Sindaco. Il Sindaco e le sue parole in un giorno importante. Castellammare. Vicinanza proclamato sindaco:...

Udinese Calcio importanti novità in squadra

  Udinese Calcio la società comunica due news importanti come riporta la nota ufficiale: Udinese Calcio annuncia le nomine di Gianluca Nani come Group Technical Director...

Juve Stabia il calciomercato con i portieri protagonisti

  Juve Stabia la stagione 2024-2025 è praticamente alle porte e la società sta lavorando in maniera intensa per chiudere i primi colpi di calciomercato. Juve...

NapoliCittàLibro 2024, inaugurata la quinta edizione del Salone del Libro e dell’Editoria

Taglio del nastro questa mattina per la quinta edizione di NapoliCittàLibro - Salone del Libro e dell’Editoria

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA