Castagne: proposte della tradizione culinaria campana

Siamo nel mese di Ottobre, è iniziato l’autunno e con esso il tempo delle castagne. Dopo aver scoperto qualcosa in più sulle castagne del Monte Faito.

Ora scopriamo i metodi di cottura previsti dalla tradizione campana, che sono: castagne lesse alla napoletana e castagne del prete. La tradizione culinaria campana di offre anche primi piatti che vedono come protagoniste le castagne, ovvero: triiddi e pastellessa.

Punti Chiave Articolo

Castagne lesse alla napoletana

Le castagne lesse alla napoletana è tradizione farle per il 2 Novembre, per la ricorrenza della “Festa dei morti”.

INGREDIENTI

  • 600 gr di castagne
  • 2 foglie di Alloro
  • q.b. (quanto basta) sale

PROCEDIMENTO

Dopo aver sbucciato le castagne, si mettono in ammollo in acqua fresca per 12 ore. Trascorso il tempo di riposo in acqua, si risciacquano e si adagiano in una pentola ricoprendole con acqua fredda. 

Appena l’acqua bolle, si continua la cottura per 20/30 minuti. Una volta che sono perfettamente cotte è possibile togliere con facilità la pelliccia che le ricopre. 

Finito tutto il procedimento sono pronte per essere gustate.

La ricetta prevede dosi per quattro persone. Il tempo stimato per la preparazione è di 20 minuti, invece il tempo di cottura è di 30 minuti.

Castagne del prete

La leggenda narra che un prete stava trasportando con il suo mulo un grande carico di castagne, ma l’animale stanco fece rotolare tutto il carico nel fiume. Il monaco non si diede per vinto e portò tutto il carico a casa, le fece prima asciugare su una griglia e poi le essiccò al forno.

Sono un piatto tipico della Provincia di Avellino e vengono preparate durante il periodo natalizio.

INGREDIENTI

  • 1 kg di castagne
  • 1,5 l di acqua
  • 200 ml di vino

PROCEDIMENTO

Il primo passaggio da fare è incidere le castagne nel lato della pancia. Dopo di chè si devono arrostire sul barbecue, sono da scuotere spesso, fino a quando non si inizia a sentire un odore di affumicato.

Dopo che si sono raffreddate, tostarle nel forno per 50 minuti a 120°C, devono risultare croccanti e ben secche.

Possono essere consumate già così volendo possono essere reidratate in acqua e vino per 7 giorni, in tal caso bisogna sgocciolarle su una griglia.

La ricetta prevede la porzione per quattro persone. Il tempo stimato per la preparazione è di 10 minuti, invece il tempo orientativo della cottura è di 75 minuti.

Triiddi

I Triiddi è una pasta originaria di Rofrano, la città della castagna del Cilento. A differenza degli altri piatti, questo vede come protagonista la castagna sotto forma di farina.

INGREDIENTI

  • 200 gr semola rimacinata di grano duro
  • 100 gr farina di castagne
  • 100 gr farina 00
  • 6 peperoni cruschi
  • q.b. aglio
  • q.b. olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale

PROCEDIMENTO

Come primo passaggio dobbiamo preparare i Triiddi impastando tutte le farine, la semola e il sale con 200 gr di acqua fino ad ottenere un composto omogeneo. Il panetto ricavato deve essere avvolto nella pellicola e farlo riposare per circa 30 minuti; una volta terminato il tempo di posa ricavarne grossi spaghetti.

Dopo aver preparato la pasta, deve essere cotta in acqua bollente salata per 5-7 minuti, si aggiunge un filo d’olio nell’acqua per evitare che si incollano. Nel frattempo unire in una padella uno strato generoso d’olio con i peperoni cruschi, girandoli spesso.

Una volta che i Triiddi sono cotti, è necessario scolarli e passarli in una padella con 70-80 gr di olio caldo con  uno spicchio d’aglio pelato e un po’ di acqua di cottura; devono essere saltati per 1 minuto. Dopodiché amalgamate la pasta ai peperoni, e successivamente sono pronti per essere serviti.

Pastalessa

La pastalessa è un piatto tipico della città di Macerata Campania, provincia di Caserta.

INGREDIENTI

  • 200 gr castagne lesse e spellate
  • 300 gr  pasta corta
  •  100 gr pancetta
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 peperoncino piccante
  • q.b olio extravergine d’oliva
  • 1 rametto di rosmarino (facoltativo)
  • q.b sale

PROCEDIMENTO

Tagliare la pancetta a striscioline, sbucciare e tritare l’aglio e il peperoncino ( se preferite potette usare il peperoncino anche intero), Lavare e tritare il rosmarino. Versare tutti gli ingredienti in una padella con un filo d’olio e lasciare soffriggere.

Una volta che la pancetta risulta d’orata, aggiungerci le castagne lesse e precedentemente sbucciate e farle insaporire a fuoco basso.

Nel frattempo portare ad ebollizione in una pentola l’acqua e versarci la pasta. Quando è cotta scolarla e unirla nella padella al condimento, mescolare per qualche minuto e si può servire in tavola.

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Juve Stabia due colpi in entrata!

Juve Stabia arrivano altri due colpi in entrata come riporta una nota ufficiale della società. Il primo colpo di giornata La S.S. Juve Stabia comunica di...

Come prepararsi a un viaggio in Lapponia: abbigliamento e accessori da mettere in valigia

Ci sono viaggi che tutti sognano di fare almeno una volta nella vita. Il motivo è legato al fascino delle destinazioni, terre sospese tra...

Meglio guardare la partita o fare un’escursione sul Sentiero degli Dei? (video)

Qualche settimana fa ci siamo trovati di fronte ad un dilemma: "Meglio guardare la partita di calcio della Nazionale Italiana o fare una passeggiata/escursione sul Sentiero Degli Dei, tra Agerola e Nocelle?"

A Salerno inizia il programma “Mare Azzurro”

A Salerno inizia un programma di pulizia della zona balneare e del lungomare della città. Inoltre i cittadini potranno inviare segnalazioni in caso di problematiche.

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA