Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Mediterranean Pride of Naples una festosa sfilata, colori e musica

Il 28 giugno scorso Napoli si è colorata di suoni e gioia, grazie al Mediterranean Pride of Naples. Si tratta di un evento a favore dei diritti omosessuali, organizzato anche in altra città d’Italia, tra cui Venezia e Catania, e che è divenuto, ormai, un appuntamento tradizionale per la città partenopea. Napoli, infatti, si è sempre dimostrata molto aperta culturalmente e risponde benissimo ad ogni richiamo di uguaglianza. Per questo, il Pride è sempre un successo.

Organizzata da Arcigay e Campania Raimbow insieme al Comune, la sfilata dei diritti LGBTQIA è partita alle 17.00 da Piazza Dante per attraversare il cuore del centro storico. I carri festosi sono scesi giù per via Toledo fino a Piazza del Plebiscito, dove hanno fatto la prima sosta, prima di fermarsi definitivamente nei pressi di Castel dell’Ovo.

Migliaia le persone presenti, oltre ai curiosi affacciati ai balconi muniti di smartphone e tablet per riprendere e fotografare il corteo,tante le associazioni che hanno aderito, tra cui anche qualche esponente politico. Il sindaco Luigi De Magistris sfilava in testa a tutti, figurando tra gli organizzatori, insieme a Elena Coccia. Madrina dell’evento, invece, è stata la splendida attrice Giuliana De Sio.

Nel quadro di un periodo particolare per la città, sotto il profilo culturale, il Mediterranean Pride of Naples rappresenta un grido di gioia, attraverso cui Napoli ha rivendicato, ancora una volta, il diritto di ciascuno a manifestare liberamente il proprio amore, insieme al rifiuto di ogni pregiudizio, discriminazione e violenza.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi