Registrati
Ti sarà inviata una password per E-mail

 La Città di Caserta – Assessorato alla valorizzazione , promozione ed iniziative culturali nei siti storici ha organizzato, in collaborazione con l’ Associazione Culturale “Francesco Durante” e l’Associazione Culturale “Ave Gratia Plena” l’evento: ‘Riflessi Francesi del Gran Tour a Caserta’.

La manifestazione,  inserita nella XVII edizione del ciclo “… dove la musica incontra il suo tempo…”, organizzata da Associazione “Durante” e Associazione Culturale “Ave Gratia Plena” di Limatola in luoghi storici delle province di Caserta e Benevento  si svolgerà alle ore 19,  presso la Sala Conferenze della Biblioteca Comunale “G. Tescione” di Caserta, sita in Via Mazzini 16. 

Afferma l’assessora Tiziana Petrillo :“si tratta di un evento teso alla valorizzazione del patrimonio bibliografico della città di Caserta, della letteratura e della musica; saranno esposti testi di Dumas appartenenti al fondo della Biblioteca Comunale “Giuseppe Tescione” e saranno letti alcuni passi di descrizioni di Caserta e della Reggia di autori francesi dello stesso periodo (A. Dumas padre, Contessa de la Grandville, Stendal)”.

Il concerto:

A chiusura dell’anno delle celebrazioni per il 150 anniversario della morte di Rossini (1792 – 1868), e nell’anno in cui si celebra l’innalzamento di Caserta a capoluogo di Terra di Lavoro, il concerto/narrazione propone all’ascolto una selezione di straordinarie composizioni vocali di Rossini, poco note ma bellissime e significative per raccontare a pieno l’evoluzione del suo stile immutato nel trattare con grande cura la voce umana. I brani raccontano, direttamente o indirettamente, i successi del tempo dell’eroica impresa napoletana nel melodramma (ben 18 opere e 5 cantate in 5 anni dal 1815 al 1822) e poi il lungo “silenzio” (operistico ma non musicale) di Paris (dal 1829 al ’35 e dal ’55 alla morte), tutto dedicato alla musica da camera, coprendo una buona parte dell’arco di vita del duca Caracciolo di Roccaromana. I brani musicali sono intervallati dal racconto di episodi (napoletani e parigini) della vita di Rossini (testi tratti da Stendhal, da D’Azeglio e dall’epistolario di Rossini).

La Cappella Vocale e Strumentale “I Musici di Corte” (interna all’Associazione Culturale “Francesco Durante”) ricerca musiche, organizza programmi e idea allestimenti che contemperano rigore filologico (per strumenti utilizzati, prassi esecutive) e gradevolezza all’ascolto, proponendo musiche medievali, rinascimentali e barocche spesso poco conosciute o inedite. In tal senso, eccezionale è l’incursione in avanti verso la musica rossiniana, che copre la prima metà dell’Ottocento. Dal 1994 la Cappella Vocale e Strumentale “I Musici di Corte” lavora centrando le sue azioni su questi obiettivi, con un organico flessibile per ciascun repertorio e periodo storico. E’ parte dell’Associazione Culturale “Francesco Durante” con la quale ha curato la pubblicazione e l’esecuzione di musiche inedite e la realizzazione di concerti per le rassegne organizzate in proprio (“Il trionfo del tempo e del disinganno”, XXV edizioni; “… dove la musica incontra il suo tempo”, XVII edizioni, “Medievalia”, X edizioni) e per enti e associazioni in regioni del Centro-Sud d’Italia.

Riflessi francesi del Grand Tour a Caserta narrazione / esposizione
Rossini da salotto tra Napoli e Paris
concerto / narrazione di chiusura delle celebrazioni per il 150° anniversario della morte
Cappella Vocale e Strumentale “I Musici di Corte”
Lorenzo Pellegrino pianoforte
Ingresso gratuito

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi