Accedi
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
Home

Un anno fa Greta Thunberg, la giovanissima attivista svedese, conduceva da sola la sua battaglia per la salvezza del pianeta. Oggi il tema della tutela dell’ambiente, della sostenibilità, della riduzione della plastica, del riciclo, è alla base dell’operato di un numero sempre crescente di persone.

Una vita ad impatto zero

Grazie a Greta Thunberg e ai milioni di giovani che, negli ultimi tempi, sono scesi in strada per sottoporre all’attenzione dei governi il delicato tema della crisi climatica, condurre una vita ad impatto zero è divenuta oggi l’aspirazione di molti.

Il desiderio di salvaguardare lo stato di salute del pianeta ha mutato non di poco le scelte dei consumatori. I criteri di scelta dei prodotti sono sempre più condizionati dal tentativo di contribuire, in qualche modo, alla tutela dell’ambiente.

Le aziende scelgono di diventare green

Se i consumatori sono sempre più concentrati sui temi che riguardano la tutela dell’ambiente, le aziende maggiormente apprezzate sono proprio quelle che dimostrano di rispettare le regole guida per la tutela dell’ambiente.

La diffusione della filosofia ecologica passa anche attraverso articoli e gadget. Per questo motivo sempre più aziende pretendono di essere rappresentate con gadget personalizzati, realizzati con materiali green e a basso impatto ambientale.

Gadget ecosostenibili: Bag, borracce e…

La shopping bag in tela è sicuramente il gadget che offre maggiore visibilità. Si tratta di un oggetto quasi irrinunciabile, un segno di riconoscimento che comunica in maniera diretta l’idea e lo stile di vita di chi le indossa. “A zonzo per la città”, numerose e svariate, le shopping bag diffondono, senza alcuna invadenza, il logo di un’azienda, il titolo di una testata giornalistica, il manifesto di un evento, il motto di un’associazione, insomma tutto ciò che si desidera. Per questi e per tanti altri motivi, personalizzare le shopper con il proprio logo, significa garantire maggiore esposizione al proprio brand.

Gadget

Le borracce sono l’ultima novità in fatto di gadget. Se fino a poco tempo fa, le borracce erano un accessorio utilizzato solo da sportivi ed escursionisti, oggi le borracce campeggiano su tutte le scrivanie e i banchi di scuola. Dal 2021 in poi, in tutta l’Unione Europea, non si potranno più vendere prodotti di plastica usa e getta; avere una borraccia, dunque, sarà indispensabile. Esistono diverse tipologie di borracce: borracce in acciaio, di legno, in vetro, termicamente isolate (o coibentate), con un secondo involucro interno, adatte al trasporto di bevande calde. Anche dal punto di vista estetico esistono diverse tipologie di borracce. Il professionista preferirà una borraccia dal design esclusivo, mentre gli studenti tenderanno a prediligere borracce dai colori sgargianti. In ogni caso le borracce personalizzate sono articoli che vengono percepiti dai clienti come un gadget utile e di alto livello.

…un classico: l’agenda, ma in carta riciclata al 100%

Le agende rappresentato il gadget per eccellenza. Oggetti pubblicitari perfetti, sia che si trovino su di una scrivania, sia che si trovino tra le mani di chi lavora e/o di chi è in viaggio. Si tratta di oggetti che godono sempre di un certo fascino, mai fuori moda, nonostante l’avvento delle agende elettroniche. Settimanali, giornaliere, classiche, moderne, eleganti, colorate: l’agenda è uno di quegli oggetti che consente probabilmente maggiori opzioni nella personalizzazione. Nel pieno rispetto della ecosostenibilità le agende oggi vengono ideate e realizzate con carta riciclata al 100%, senza l’utilizzo di cloro e stampate con inchiostri ecologici. Nessun albero viene abbattuto per ricavare la carta con cui vengono realizzate le moderne agende. L’agenda in carta riciclata, come gadget aziendale, dunque soddisfa al meglio ogni esigenza del cliente ponendo anche massima attenzione alla tutela dell’ambiente.

gadget

L’importanza dei gadget offerti a fiere e congressi

Fiere e congressi rappresentano una delle più importanti occasioni per promuovere un brand e stringere nuovi rapporti d’affari. Per rendere l’evento fieristico indimenticabile e restare bene impressi nella mente dei presenti, i gadget costituiscono il mezzo più diretto.

Tuttavia, per destare interesse il gadget fieristico dovrà presentare alcuni necessari requisiti: dovrà essere utile, di qualità e coerente, ovvero dovrà essere in linea con l’azienda e con i messaggi che essa intende trasmettere.

Il gadget fieristico, dunque, non potrà essere un oggetto casuale, ma dovrà essere un articolo ben studiato. Un gadget inutile darà al potenziale cliente l’idea che all’azienda non importi nulla del suo grado di soddisfazione. Il potenziale cliente si sentirà trascurato, minimizzato e non porrà attenzione ai servizi offerti dall’azienda.

Di contro, un gadget ben studiato, dal design accattivante, utile e coerente, dimostrerà l’impegno dell’azienda nei confronti dei clienti e darà loro quel senso di reciprocità che li spingerà a scegliere un’azienda piuttosto che un’altra.

Il gadget, insomma, è da considerare una vera e propria arma di seduzione, soprattutto nell’ambito di fiere e congressi dove spesso il potenziale cliente viene a contatto per la prima volta con una determinata azienda.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi