" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

La Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore nasce sotto l’egida dell’UNESCO nel 1996 per promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la tutela del copyright. È stata scelta la data del 23 Aprile perché è il giorno in cui sono deceduti tre scrittori considerati pilastri della cultura universale. Si tratta di Miguel de Cervantes, William Shakespeare e Garciloso de la Vega.

Giornata mondiale del libro, un libro ed una rosa

L’idea di celebrare la Giornata Mondiale del libro nasce in Catalogna. Secondo la tradizione catalana, il 23 Aprile,  nel giorno in cui si celebra San Giorgio, ogni uomo dona una rosa alla sua donna. Ancora oggi, i librai della Catalogna usano donare una rosa per ciascuno libro venduto il 23 Aprile.

Leggi anche: Barcellona,23 Aprile: Diada de Sant Jordi – libri, amore e draghi

Barcellona - Diada de Sant Jordi (23 Aprile)

Leggi anche: Giornata mondiale del Libro. Proposte di letture

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L’opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in sé stesso.
(Marcel Proust)

Quando finisci un libro e lo chiudi, dentro c’è una pagina in più. La tua.
(Fabrizio Caramagna)

Io, in questo momento sto leggendo “Ciò che inferno non è” di Alessandro D’Avenia e voi? Cosa state leggendo in questo momento?

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
" "