Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Simplicity è il nuovo brano in lingua inglese che si scaglia contro le complicazioni che si auto-infligge l’umanità

Il messaggio della band veneta (composta dal 2011 da Carlo “Mad-Eye” Badanai alla batteria, Mattia “Met” Sarcetta al basso e Michele “Mik” Stefanuto voce e chitarra) è che  solo con il ritorno alla semplicità l’umanità potrà salvarsi; inoltre la band, in concomitanza con l’uscita del singolo, lancia un’ App gratuita che coinvolgerà in maniera molto originale vecchi e nuovi fans!

L’uomo finisce sempre per complicarsi le cose: il denaro genera povertà e guerre, altro che felicità, e -guarda caso- queste cose orrende sono invenzioni dell’essere umano, di nessun altro. Vogliamo controllare tutto, averne il potere, gestire persino le condizioni meteorologiche, la vita stessa, la morte. Il risultato? La nostra tendenza sembra essere puntata pericolosamente verso l’autodistruzione più che alla prosperità e alla conoscenza”.

Se, partendo dal nostro piccolo fino ad arrivare alle grosse istituzioni politiche, facessimo le cose con più semplicità, con meno secondi fini, non vivremmo tutti meglio?”.

Il testo di Simplicity vuole essere crudo, senza fronzoli, non lascia spazio a grandi interpretazioni, se non nelle strofe, volutamente ripetute (“io ero la pioggia su di te, ora non ho paura“). I punti cardine si trovano negli incisi del brano, dove emergono con frasi nette concetti riguardanti la nostra società in declino, schiacciata dalla sua stessa struttura, dall’ingombro che hanno a volte le credenze diffuse, e dalla continua ricerca del potere da parte dell’uomo. Il brano è stato registrato in parte al Virtual Studio di Treviso, in parte in Sounderia a Pordenone e Masterizzato da Alberto Gaffuri presso i Sunset Sound Studios di Santa Monica, in California.

 

Il singolo ha un videoclip che si apre con una citazione di Charles Bukowski: «La verità profonda, per fare qualunque cosa, per scrivere, per dipingere, sta nella semplicità. La vita è profonda nella sua semplicità».

Il video del brano dei The Panicles è stato realizzato in Canada dal regista e animatore Davide Di Sarò, sulla base di un soggetto opera dello stesso Davide affiancato da Mik, cantante della band. Nel video “Simplicity” è una fenice che risorge grazie ad un vecchio saggio, ed entra nel sole per trasformarsi in cometa, una passione che brucia il cuore per eliminare le complessità, il grigiore delle fabbriche senza senso e il traffico di un mondo immaginario. Di Sarò si è avvalso della collaborazione degli assistenti Kazumichi Nakashima e Arianna Querin per grafiche ed animazioni aggiuntive e vede gli stessi Panicles come produttori esecutivi.

Contemporaneamente a “Simplicity” i Panicles sono fieri di lanciare la versione 1.0 della loro esclusiva App gratuita per Android ed iOS (realizzata da rockstudioweb.com): su GooglePlay per i dispositivi Android è già disponibile, mentre per iOS arriverà il 31 con il l’uscita del singolo. Questa App permetterà, direttamente tramite una o più fotografie scattate con il proprio smartphone, a nuovi e vecchi fans di essere coinvolti nella realizzazione della copertina per l’album della band “Simplicity: the universe (extended)” che uscirà entro fine anno.

La App “The Panicles” regala inoltre a chiunque la scarichi un brano inedito che non sarà contenuto nel disco ufficiale.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi