Simon Yates (Mitchelton-Scott) non smette di sorprendere e regala ancora spettacolo, sulla salita di Osimo, trionfando e aumentando considerevolmente il suo vantaggio sui rivali.

Embed from Getty Images

SANCHEZ ONORA SCARPONI A FILOTTRANO

La tappa di oggi è stata a dir poco velocissima, con un ritmo forsennato che impedisce alla fuga di andare oltre i 3 minuti di vantaggio.
Dei fuggitivi quelli più attivi e che riescono a resistere più a lungo sono Alessandro De Marchi (BMC), Luis Leon Sanchez (Astana), che si aggiudica anche il traguardo volante di Filottrano onorando la memoria del suo grande amico Michele Scarponi, e Fausto Masnada (Androni Giocattoli-Sidermec). Quando mancano poco più di 4km, su uno strappo in pavé, il gruppo si riporta sugli attaccanti e partono subito Stybar (Quick-Step Floors) e Wellens (Lotto-Soudal), che guadagnano diversi secondi, ma gli uomini di classifica hanno intenzione di andare a cercare la vittoria anche per prendersi i secondi di abbuono.

YATES IL PIU’ FORTE

Lo strappo finale è incredibilmente duro ed anche il gruppetto dei migliori inizia a sgretolarsi e perde contatto immediatamente anche Chaves (Mitchelton-Scott). Yates non si fa pregare e anche stavolta scatta; solo Pozzovivo (Barhain Merida) prova ad andargli dietro, fallendo, così tenta il rilancio Dumoulin (Sunweb), che stacca Pozzovivo e gli altri, ma non riesce a tornare su Yates, che si avvia così al suo secondo successo in questo Giro d’Italia 2018, in cui sta trasformando quello che era solo un sogno in un obiettivo sempre più alla portata.

L’inglese conquista anche i 10” di abbuono, guadagnandone altri 2 su Dumoulin (che comunque prende l’abbuono anche lui) e 5 su Formolo (Bora-Hansgrohe), che con un’altra grande prestazione fa aumentare i rimpianti per quello che sarebbe potuto essere se non ci fosse stata la caduta in una delle prime tappe, che gli ha fatto perdere oltre 5 minuti.
Gli altri in lotta per la generale arrivano tutti a 8” dal vincitore, tranne Aru (UAE), che perde 21” e Froome (Sky), che perde 40”.

Questa la classifica generale dopo l’11° Tappa:

1 GBR YATES Simon Philip MITCHELTON – SCOTT 47h 08’ 21”
2 NED DUMOULIN Tom TEAM SUNWEB 0’ 47”
3 FRA PINOT Thibaut GROUPAMA – FDJ 01’ 04”
4 ITA POZZOVIVO Domenico BAHRAIN – MERIDA 01’ 18”
5 ECU CARAPAZ Richard MOVISTAR TEAM 01’ 56”
6 NZL BENNETT George TEAM LOTTO NL – JUMBO 02’ 09”
7 AUS DENNIS Rohan BMC RACING TEAM 02’ 36”
8 ESP BILBAO LOPEZ DE ARMENTIA P. ASTANA PRO TEAM 02’ 54”
9 AUT KONRAD Patrick BORA – HANSGROHE 02’ 55”
10 ITA ARU Fabio UAE TEAM EMIRATES 03’ 10”
11 COL LOPEZ MORENO Miguel Angel ASTANA PRO TEAM 03’ 17”
12 GBR FROOME Chris TEAM SKY 03’ 20”
13 AUS O’CONNOR Ben TEAM DIMENSION DATA 03’ 25”
14 COL BETANCUR Carlos MOVISTAR TEAM 03’ 29”
15 NED OOMEN Sam TEAM SUNWEB 03’ 40”
16 CAN WOODS Michael EF EDUCATION FIRST-DRAPAC p/b CANNONDALE 03’ 43”
17 GER SCHACHMANN Maximilian QUICK-STEP FLOORS 04’ 01”
18 FRA GENIEZ Alexandre AG2R LA MONDIALE 04’ 33”
19 COL HENAO MONTOYA Sergio Luis TEAM SKY 05’ 08”
20 POR GONCALVES Jose’ TEAM KATUSHA ALPECIN 05’ 21”
21 ITA FORMOLO Davide BORA – HANSGROHE 06’ 03”
23 NED POELS Wout TEAM SKY 06’ 49”
27 ITA BRAMBILLA Gianluca TREK – SEGAFREDO 16’ 07”
28 ITA ULISSI Diego UAE TEAM EMIRATES 16’ 19”
36 BEL HERMANS Ben ISRAEL CYCLING ACADEMY 27’ 54”
37 COL CHAVES Jhoan Esteban MITCHELTON – SCOTT 30’ 30”
38 RSA MEINTJES Louis TEAM DIMENSION DATA 31’ 53”
39 EST KANGERT Tanel ASTANA PRO TEAM 33’ 03”
42 COL PANTANO GOMEZ Jarlinson TREK – SEGAFREDO 34’ 33”
45 NED GESINK Robert TEAM LOTTO NL – JUMBO 36’ 20”
57 COL TORRES AGUDELO Rodolfo Andre ANDRONI GIOCATTOLI-SIDERMEC 43’ 44”
58 IRL ROCHE Nicolas BMC RACING TEAM 44’ 43”
60 CZE HIRT Jan ASTANA PRO TEAM 47’ 12”
64 ITA CICCONE Giulio BARDIANI CSF 54’ 39”
66 ITA DE MARCHI Alessandro BMC RACING TEAM 56’ 59”
72 BEL WELLENS Tim LOTTO SOUDAL 1h 06’ 35”
74 ESP DE LA CRUZ MELGAREJO David TEAM SKY 1h 06’ 42”

Classifica concessa da: SpazioCiclismo

CreditFoto: Facebook

Print Friendly, PDF & Email