A Prato Nevoso, sul traguardo in salita di questa 18° Tappa del Giro d’Italia 2018, vince Schachmann (Quick Step-Floors), che precede gli altri compagni di fuga Ruben Plaza (Israel Cycling Academy) e Mattia Cattaneo (Androni Giocattoli – Sidermec). Yates (Mitchelton-Scott) perde 27”.

Embed from Getty Images

PERDE YATES, POZZOVIVO DA’ SPETTACOLO

Per la prima volta in questo Giro d’Italia la fuga arriva al traguardo al termine di una tappa spettacolare.

I fuggitivi prendono da subito un vantaggio di parecchi minuti (arrivano ad averne oltre 15) e sulla salita finale che avrebbe portato al traguardo di Prato Nevoso Schachmann e Cattaneo sono i più attivi staccando tutti sin dai primissimi chilometri di salita.
Ai due si aggiunge anche Ruben Plaza, che pur sembrando andare spesso in difficoltà riesce a riportarsi sui due in testa e si accolla a loro fino al traguardo. Cattaneo, conoscendo la maggior velocità di Schachmann prova diverse volte a scattare per lasciare i suoi rivali sul posto, ma non riesce nell’intento, ed al traguardo deve “accontentarsi” di un 3° posto, a certificare ancora una volta il grande Giro che sta facendo una Professional come l’Androni. 5° vittoria per la Quick Step-Floors, ancora una volta squadra cannibale di successi.

Intanto il gruppo, attaccata la salita finale, comincia a sgretolarsi con i primi gruppetti che si formano immediatamente per arrivare in tranquillità all’arrivo.
La Movistar, capitanata da Carapaz, vedendo Lopez (Astana) in difficoltà decide di tirare il gruppo per tentare di recuperare secondi per la maglia bianca. L’ecuadoregno è il primo a provarci, e poco dopo parte anche Dumoulin (Sunweb), alla cui ruota saltano subito Yates, Pozzovivo (Barhain Merida) ed anche Froome (Sky) qualche istante dopo.
L’azione del campione in carica non porta i frutti sperati, ma quando decide di attaccare Froome, allora Yates è l’unico a non riuscire a rispondere e così si forma un terzetto niente male con Dumoulin e Froome. Sul percorso incontrano anche Poels (Sky), che però nelle ultime centinaia di metri sbaglia strada (poi rientra immediatamente, ma perde il treno dei migliori).
Sul traguardo Pozzovivo passa davanti a tutti, e con gli altri due recupera 27” sulla maglia rosa.

Altra grande prestazione del lucano, che conferma la sua forma invidiabile, una forma che forse (quasi sicuramente) non ha mai avuto in carriera, ed ora più che mai punta ad arrivare quantomeno sul podio a Roma, anche se ora il sogno rosa è più vicino.
Per Yates prima giornata no, e domani e dopodomani ci saranno le due tappe che decideranno questo Giro: riuscirà a tenere la maglia fino alla fine?

Questa la classifica generale alla fine della 18° Tappa:

1 GBR YATES Simon Philip MITCHELTON – SCOTT 75h 06’ 24” 0’ 00”
2 NED DUMOULIN Tom TEAM SUNWEB 75h 06’ 52” 0’ 28”
3 ITA POZZOVIVO Domenico BAHRAIN – MERIDA 75h 09’ 07” 02’ 43”
4 GBR FROOME Chris TEAM SKY 75h 09’ 46” 03’ 22”
5 FRA PINOT Thibaut GROUPAMA – FDJ 75h 10’ 48” 04’ 24”
6 COL LOPEZ MORENO Miguel Angel ASTANA PRO TEAM 75h 11’ 18” 04’ 54”
7 AUS DENNIS Rohan BMC RACING TEAM 75h 11’ 33” 05’ 09”
8 ESP BILBAO LOPEZ DE ARMENTIA P. ASTANA PRO TEAM 75h 12’ 18” 05’ 54”
9 ECU CARAPAZ Richard MOVISTAR TEAM 75h 12’ 23” 05’ 59”
10 AUT KONRAD Patrick BORA – HANSGROHE 75h 13’ 29” 07’ 05”

Classifica concessa da: giroditalia.it

CreditFoto: Facebook

Print Friendly, PDF & Email