Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Si accendono le luci all’Olimpico per Lazio-Fiorentina, partita valida per la 28 giornata di Serie A. Inzaghi e i suoi vogliono riprendersi dalla bruciante sconfitta in rimonta contro l’Atalanta, mentre la Fiorentina lotta per risalire la classifica e racimolare quanti più punti possibili dopo il pari col Brescia per non rischiare di lottare in zona retrocessione. Le statistiche appaiono favorevoli alla Lazio, che non può permettersi di sbagliare e riportarsi a -7 dal primo posto, dopo due pareggi e tre vittorie in Serie A negli ultimi cinque match giocati contro i fiorentini.

Lazio-Fiorentina: le scelte degli allenatori

La squadra di casa si schiera con un 3-5-2 con Strakosha tra i pali, Patric, Acerbi e Bastos sulla linea difensiva. Cabina di regia affidata a Parolo, mentre in attacco rispetto al match contro l’Atalanta c’è Caicedo invece di Correa a spalleggiare Immobile. Iachini rinuncia per squalifica a Caceres e Chiesa e opta per la difesa a tre con Milenkovic, Pezzella e Ceccherini. Al centro Ghezzal e Badel al posto di Pulgar e Duncan; in attacco Cutrone fa da spalla a Ribery. Arbitra il signor Fabbri di Ravenna.

Comincia il match con palla battuta dalla Fiorentina, ma la squadra di Inzaghi si fa vedere con un lancio pericoloso di Luis Alberto a cercare la testa di Milinkovic-Savic che prova a girarsi e fallisce (2′). Risponde la Fiorentina appena tre minuti dopo con Ghezzal grazie a un pallone verticale di Dalbert, ma la conclusione è sballata. La partita appare subito dominata dalla Fiorentina che non ha intenzione di concedere spazi alla Lazio, chiudendo a centrocampo ogni tentativo di spinta in avanti dei biancazzurri.

La sassata di Ribery: Fiorentina in vantaggio

La svolta arriva grazie a una conclusione potente e precisa dell’ex Bayern Monaco Franck Ribery che spiazza Strakosha al 25′. La Lazio non ci sta e al 36′ Caicedo tenta la conclusione in porta. Palla che finisce di poco sopra la traversa. Capitolini che si rendono pericolosi nell’ultima frazione di gioco, ma le ghiotte opportunità sono poche. Prima frazione che si chiude con fallo e ammonizione per Bastos ai danni di Ghezzal. Un minuto scarso di recupero e l’arbitro manda tutti negli spogliatoi su risultato di 1-0 per i viola.

Il rigore trasformato da Immobile e la “remuntada” della Lazio

Secondo tempo che comincia con Radu dentro al posto dell’ammonito Bastos. Iachini risponde con Igor al posto di Dalbert. Fiorentina che parte carica con una conclusione di Ghezzal (48′) che tenta il tiro, ma sbatte contro la traversa. Al 60′ tiro dalla distanza di Milenkovic che sorvola la porta; Lazio che non sembra avere mordente in questa fase di gioco. Al 65′ Caicedo controlla un lancio in area, che costringe Dragowski ad uscire. Fabbri sentenzia: è rigore. Immobile la calcia sulla destra e firma il suo gol numero 28 in campionato.

Reagisce la Fiorentina con Ghezzal al 70′, ma la conclusione non è efficace. Altra occasione gol per la Lazio all’82’ con Luis Alberto che riporta la situazione in parità con il 2-1 grazie ad un tiro da angolazione chirurgica. Match che si chiude con la Fiorentina in dieci, a causa di un colpo scorretto di Vlahovic ai danni di Patric. Ultimi minuti carichi di tensione per entrambe le squadre. Sono 6 i minuti di recupero. Inzaghi è teso e si becca il rosso per proteste. Partita che finisce così, 2-1 della Lazio in rimonta che si porta a -4 dalla Juventus; Fiorentina in pericolo sorpasso.

 

Lazio-Fiorentina 2-1

MARCATORI: 25′ Ribery (F), 67′ rig. Immobile (L), 82′ Luis Alberto (L)

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Bastos (46′ Radu); Lazzari (81′ Marusic), Milinkovic-Savic, Parolo, Luis Alberto (90′ D. Anderson), Jony (81′ J. Lukaku); Immobile, Caicedo (68′ Correa). All. S. Inzaghi

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Ger. Pezzella, Ceccherini (75′ Venuti); Lirola, Ghezzal, Badelj (84′ Pulgar), Castrovilli, Dalbert (46′ Igor); Cutrone (63′ Vlahovic), Ribery (84′ Sottil). All. Iachini

Arbitro: Michael Fabbri di Ravenna

Ammoniti: Parolo, Milinkovic-Savic, Bastos, Jony, Dalbert, Milenkovic

Espulsi: 90′ + 5 Vlahovic

 

 

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x