Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

330 reti segnate in carriera tra Nazionale e squadre di club, Campione del Mondo nel 2014, il miglior marcatore di sempre nella storia dei Mondiali di calcio, grazie alle 16 reti segnate in 4 edizioni dei Mondiali, dal 2002 di Korea-Giappone fino a Brasile 2014. Questo è il biglietto da visita di Miroslav Klose

E’ di Klose l’ultimo gol (13 totali giocando solo la seconda parte del campionato da titolare) della stagione 2014/2015 della Lazio. Il 9 giugno (2015, ndr) ha compiuto 37 anni, ma non ha alcuna intenzione di smettere di giocare… e segnare.

Klose, da 4 stagioni in biancoceleste, il bomber tedesco è stato sempre una garanzia in attacco nonostante ogni anno si dica che la sua carriera è arrivata al tramonto. Del resto i 55 gol in 4 stagioni parlano da sé.

 

Di questo se n’è accorto anche Stefano Pioli, il tecnico parmense che nella sua prima stagione alla guida della Lazio, ha dapprima centellinato l’utilizzo del suo panzer preferendogli Djordjevic, poi dopo l’infortunio di quest’ultimo, ha riconsegnato le chiavi dell’attacco a Klose fino alla fine della stagione.

L’attaccante tedesco si è caricato la squadra sulle spalle e l’ha condotta dapprima ad una finale di Coppa Italia, persa con un pò di sfortuna contro la Juventus campione d’Italia, e poi soprattutto al concitato 3° posto finale in campionato grazie alla vittoria per 4-2 al San Paolo contro il Napoli in un vero e proprio spareggio Champions. Tutto ciò ha permesso  alla S.S. Lazio di ritornare nell’Europa che conta dopo 8 anni dall’ultima partecipazione, ovvero ai preliminari di Champions League.

I soliti rumors di mercato degli ultimi giorni volevano il campione tedesco ai titoli di coda della sua avventura capitolina, ma proprio qualche giorno fa lo stesso Klose con una nota apparsa e letta dalla radio ufficiale del club biancoceleste, ha annunciato di voler restare un altro anno alla Lazio.

Ecco le parole della lettera.

Giocare un’altra stagione alla Lazio è una decisone che ho preso con il cuore. La mia famiglia ed io ci troviamo benissimo a Roma ed alla Lazio. I tifosi sono fantastici e ci trasmettono ogni giorno il loro amore ed il loro calore. Sono veramente unici. Voglio dare anch’io il mio supporto al nostro allenatore, persona davvero speciale, ed a tutta la società biancoceleste, per continuare a far crescere l’immagine con un cammino positivo e vincente.

Parole d’amore, di un professionista vero,un uomo di calcio con il gol nel dna, in poche parole Miroslav, “Miro” Klose.

Nella foto principale Miroslav Klose, By Agência Brasil ([1]) [CC BY 3.0 br], via Wikimedia Commons
Print Friendly, PDF & Email

Scrivi