Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Non scappare, dove vai?

Il testa a testa targato Chelsea- Man City continua e, come da pronostico, aggiungono alla loro classifica la parola magica +3. Hazard e Diego Costa firmano il successo dei Blues contro l’Hull City mentre i I Citizens vincono in casa del fanalino Leicester grazie al goal di Lampard.
Crisi nera per il Southampton. Quarta sconfitta consecutiva e crisi aperta. Il Burnley gioca con umiltà e riesce ad aspettare l’avversario giocando una partita ordinata. Al minuto 61 Dusan Tadic sbaglia un rigore per i Saints ed allora il Dio Pallone decide di aiutare il Burnley, facendolo vincere per 1-0 nel finale. 11 punti nelle ultime 6 gare e tanti saluti alla maglia nera.
Show Arsenal: I GUNNERS si mangiano un Newcastle, lontano parente del team capace di battere anche il Chelsea la settimana scorsa. Giroud prima di testa, poi di tacco, Cazorla con un “cucchiaio” su rigore ed ancora lo Spagnolo con un azione personale. Finisce 4-1 e Wenger torna a sorridere.
Il WBA torna a vincere: 1-0 sull’Aston Villa, rete di Gardner al 72’; Crystal Palace-Stoke 1-1 con Peter Crouch ancora in rete, finisce 1-1 pure Sunderland -West Ham United , partita povera di emozioni, con le segnature come unica nota. Mai pareggio fu piu’ giusto.
Il Tottenham vince 2-1 in Galles contro lo Swansea, al 4′ vantaggio di Kane, al 3′ della ripresa il pareggio momentaneo di Bony, ma al 44′ Eriksen ha realizzato la rete del definitivo 2-1 che permette al Tottenham di portare a casa i tre punti e di portarsi al settimo posto a quota 24 punti. Resta a 22 lo Swansea.

 

Il derby della Corona
I Diavoli di Van Gaal si divorano il Liverpool e lo feriscono per ben tre volte.
Rooney, Mata( In fuorigioco) e Van Persie piazzano tre pugni contro un Liverpool troppo troppo brutto per essere vero.
Balotelli entra al minuto 46 al posto di Lallana mezzo infortunato ( altra scelta  da discutere) e Mario tiene vivi i suoi, occasione e traversa. De Gea fa il suo ( Portiere piu’ informa della Premier) e Rodgers che pian piano vede la sua macchina perdere pezzi.
Lo United Ride, per i Reds settimana pessima. Fuori dalla Champions e zona euro in Premier lontanissima.

Monday Night 
L’Everton torna ad essere L’Everton ed il Q.P.R torna sulla terra. Al “Goodison Park” gli uomini di Martinez vincono 3-1.
Alla mezz’ora un azione personale del gioiello Ross Barkley porta i Toffes in vantaggio. Goal stupendo, molto simile a quello che realizzo’ al Newcastle qualche mese fa. Il raddoppio e’ di Mirallas su calcio di punizione su tramonto del primo tempo.
Nella ripresa un numero di Aiden McGeady serve Naismith che di testa fa 3-0; nel finale di partita arriva il ” consolations score” per il QPR CON Zamora. L’Everton esce dai bassi fondi e raggiunge i cugini del Liverpool, la squadra e’ apparsa in salute, ma bisogna capire l’entita’ dell’infortunio di Mirallas. In attesa del verdetto, i “Toffes” possono conslarsi con Barkley , che quando sta bene puo’ essere considerato uno dei Top di questa squadra e perche’ no, di tutta la Premier League.
Il Qpr torna nella zona rossa, anche se la salvezza resta impresa possibile.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi