Alvignano corre, Di Puoti e Maniaci i vincitori

 

Di Puoti e Maniaci i vincitori della Alvignano Corre

Punti Chiave Articolo

Organizzata al massimo della semplicità è riuscita ad emozionare e coinvolgere al punto tale da far sentire protagonista ogni singolo partecipante.

La cordialità e  l’entusiasmo classifica la “Alvignano Corre” come la manifestazione di Corsa su Strada in Campania con la capacità di lasciare il ricordo della gente del posto, i colori della località e la buona organizzazione, ingredienti per assegnarle il successo anche per questa ottava edizione.

Alvignano Corre, la gara

Dieci chilometri macinati dal gesto atletico in un percorso non facile per i suoi saliscendi e per il manto stradale reso viscido dalla pioggia hanno dato non pochi problemi alla performance e al risultato finale.

Al passaggio del primo chilometro il treno di atleti aspirante al podio è rimasto compatto; uguale il lungo  fiume colorato di canotte poi allungatosi via, via nella distanza.

La parte femminile della gara è stata dominata dalla “ormai mattatrice” di ogni domenica Francesca Maniaci, la Master 45 è arrivata al traguardo in diciassettesima posizione dell’ordine di arrivo.

In questa ottava edizione il cronometro si è bloccato per la vittoria in assoluto  segnando il tempo di  34’18”; il podio ha festeggiato Di Puoti Francesco.

Cinquantanove i team che hanno preso parte; la speciale classifica di società vede al primo posto il Team di Caserta “Atletica Marcianise” di Angelo Garofalo.

Alvignano corre

Il presidente Garofalo festeggia anche le due vittorie messe a segno da Di Puoti e di Maniaci. La manifestazione “Alvignano Corre” per la buona riuscita hanno collaborato le Associazioni del territorio l’intera Amministrazione Comunale e le Forze dell’ Ordine. Perfetta nei commenti Anna Nargiso e la segreteria di Cronometro Gara per la classifica e tempi.

 

 

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Il Pomigliano Jazz 2024 apre con Gonzalo Rubalcada Trio

Il famoso pianista jazz cubano Gonzalo Rubalcada apre la 29° edizione del Pomigliano jazz

Detti napoletani: “‘E chiacchiere s’ ‘e pporta ‘o viento; ‘e maccarune jengheno ‘a panza”

‘E chiacchiere s' ‘e pporta ‘o viento; ‘e maccarune jengheno ‘a panza." (letteralmente "Le chiacchiere se le porta il vento; i maccheroni riempiono la pancia"). più che mai rilevante e attuale

L’avventuriero novellino di Ossan… – L’angolo del nerd e dell’Otaku

Rick Gladiator è deciso a diventare un avventuriero, cosi quel che sosti. Per questo si è allenato intensamente per due anni. Ma Rick ha un problema: ha trentadue anni. Questo rende scettiche le persona intorno a lui. Questo perché il potere magico, alla base anche della forza fisica, man mano che si avanza di età è sempre più difficile da incrementare. Ed infatti viene spesso deriso e sottovalutato per questo. Tuttavia Rick ha un segreto: nei suoi due anni di allenamento è stato seguito dal team più forte dell'intero continente, Orichalcon Fist, composto da avventurieri di classe S, tutti in grado di spazzare via intere armate. 

Salvatore Marra sposa una nuova avventura

Salvatore Marra ex calciatore della Juve Stabia con un vissuto importante anche da allenatore trova una nuova panchina. La nota ufficiale della società Salvatore Marra nuovo...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA