Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Gianni Sasso, no limits

Ieri, alla Maratona di New York, Gianni Sasso ha conquistato la Grande Mela ed il cuore di tutti i newyorkesi. A New York, questa volta Gianni ci è andato in veste di preparatore atletico. Ha portato al traguardo persone che mai avrebbero immaginato di poter correre una maratona.

Nel contempo la squadra di calcio allenata da Gianni Sasso, il Vicenza Calcio Amputati si è piazzata al secondo posto della classifica finale del Campionato Calcio Amputati. A vincere il primo scudetto della storia del Calcio Amputati  è stata la Montelabbate con un solo gol di scarto sul Vicenza Calcio Amputati. La partita, equilibrata fino agli ultimi minuti di gioco è terminata con il punteggio di 1-0 in favore della Montellabate a seguito di un calcio di rigore assegnato dall’arbitro per fallo in area di rigore.

Questa la classifica finale.

1. Nuova Montelabbate

2.Vicenza Calcio Amputati
3. Levante C. Pegliese
4. Fabrizio Miccoli

Miglior giocatore del Campionato: Emanuele Padoan (Vicenza Calcio Amputati)

Miglior portiere del Campionato: Daniel Priami (Nuova Montelabbate)

Capocannoniere (12 gol): Gianni Sasso (Vicenza Calcio Amputati)

“Proverò ad abbassare il record del mondo”

Con un post sulla sua pagina Facebook Gianni Sasso ha voluto condividere il suo entusiasmo con i suoi followers.

New York fu la mia prima maratona. Ci sono tornato perché la amo: città, gente, stimoli. Ieri ho accompagnato i ragazzi del Micap e Luana Pezzuto. Persone che non avrebbero mai sognato di correre per 42,195km. Eppure ce l’hanno fatta rendendomi orgoglioso del percorso intrapreso insieme sia di runner trainer che di mental coach.
Ora la mia testa è rivolta alla mezza maratona di Verona e alla Firenze Marathon dove per l’ultima volta proverò ad abbassare il record del mondo.

Gianni Sasso

Traguardo Maratona di New York 2019

 

Correlati: Gianni Sasso, calciatore e triatleta oltre le barriere – Intervista

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi