Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

La strade di Nocera Inferiore e Nocera Superiore questa mattina sono state invase da centinaia di podisti nel ricordo di Franco De Maio e della sua passione per la corsa.

Memorial Franco De Maio, 21esima edizione

Una bellissima mattinata di sport resa possibile grazie al Nuovo Circolo Nocerino, in collaborazione con le società sportive Isaura e Folgore. Novità di questa edizione è stato l’inserimento del Trofeo delle Forze Armate e di Polizia.

Anche gli alunni delle scuole elementari e medie hanno preso parte ad una gara non competitiva di circa 2 km, la CorriNocera, nata con lo scopo di diffondere tra i giovani l’amore per l’atletica.

Sport e solidarietà

L’iscrizione, simbolica, versata dai podisti partecipanti andrà devoluta in beneficenza; una parte sarà destinata all’Ospedale Umberto I per la Terapia intensiva neonatale e un’altra parte andrà all’Associazione Buon Sammaritano Nocera Inferiore, all’Associazione Vivere Insieme Nocera Superiore e ad Alfonso Peluso per l’acquisto di un esoscheletro.

Memorial Franco De Maio: il podio

La ventunesima edizione del Memorial De Maio è stata vinta da Gilio Iannone  (Esercito) della Carmax Camaldolese che ha tagliato il traguardo in 32.07,00, seguito da Karim Sare del Marathon Club Stabie (32.57,40) e da Massimiliano Fiorillo (32.59,40). Quarta e quinta posizione per Nicola Natale dell’Atletica Isaura Valle dell’Irno (33:08,25) e Giovanni Vitolo (Carabinieri) della Carmax Camaldolese (33.22,00).

In campo femminile vincono Amodio Martina della Napoli Running che taglia il traguardo in 39.30,05, seguita da Rosmary Antico dell’Atletica Sporting Calore (40.07,40) e da Anna Maria Battipaglia della Antoniana Runners (41.16,20). Quarta e quinta posizione per Monica Alfano della Podistica Piccola Costa d’Amaldfi (41.22.35) e Maria Laura Russo del Marathon Club Stabia (41.40,90).

Omaggio a Roberto Facoetti

Un folto gruppo di atleti ha voluto rendere omaggio a Roberto Facoetti, atleta scomparso prematuramente il mese scorso. Gli atleti amici di Roby hanno corso indossando una t-shirt con un cuore blu con la scritta Roby per richiamare l’hashtag #ibludiRoby. Sul retro della t-shirt una foto di Roberto scattata durante uno dei suoi ultimi cammini lungo la Via Francigena.

   

Roberto Facoetti, bergamasco di origine, da anni viveva a Parma, ma amava Napoli come nessun altro e Napoli e la Campania tutta ricambiava e ricambierà per sempre il suo amore.

 

(Fonte foto: Facebook)

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi