Registrati

Ti sarà inviata una password per E-mail

Primo tempo abbastanza deludente ma nel secondo gli azzurrini portano a casa i primi 3 punti del girone.

La partita comincia abbastanza a rilento con le due squadre intente a studiarsi. La prima occasione è però azzurra con il tipico schema dell’Atalanta. Barreca mette in mezzo, la palla rimbalza in area, Conti colpisce al volo ma la palla finisce a lato. Ancora Italia, Benassi prova il tiro da fuori ma Hojbjerg si fa trovare pronto e devia in angolo. Primo tempo deludente da parte degli azzurrini che raramente si sono fatti vedere in zone pericolose mentre si può dire che Donnarumma, bersagliato dai tifosi, non si sia sporcato i guanti.

Comincia il secondo tempo con un’Italia un po’ più arrembante. Cross in mezzo, la difesa danese libera di testa ma Pellegrini si coordina e con una rovesciata spiazza un Hojbjerg immobile. 1-0 Italia. La partita si addormenta e si indirizza sui binari della vittoria azzurra. Nel finale c’è il raddoppio con Chiesa che crossa e Petagna la mette in goal.

Esordio convincente a metà quello dell’Italia ma positiva la vittoria e i 2 goal di scarto utili a mantenersi in scia con quelli della Germania, vincitrice anch’essa per 2-0 contro la Repubblica Ceca.

 

ITALIA U21-DANIMARCA U21
Italia U21 (4-3-3): Donnarumma; Conti, Rugani, Caldara, Barreca; Pellegrini, Gagliardini, Benassi (Dal 73′ Grassi); Berardi (Dal 67′ Chiesa), Petagna (Dall’88’ Cerri), Bernardeschi. All.: Di Biagio.
Danimarca U21 (4-4-2): Hojbjerg; Holst, Banggard, Maxso, Blabjerg; Hjulsager, Norgard, Christensen, Borsting (Dal 79′ Duelund); Andersen (Dall’80’ Hansen), Ingvartsen (Dal 72′ Zohore). All.: Frederiksen.

Marcatori: 54′ Pellegrini, 86′ Petagna.

Ammoniti: 26′ Norgaard.
Arbitro: Kružliak di Bratislava (Slovacchia)

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi