" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Museo Gypsotheca “Antonio Canova” di Possagno – Uno scellerato turista austriaco desiderava farsi un selfie con Paolina Borghese. Si è seduto sul modello in gesso, capolavoro di Antonio Canova del 1804 e lo ha danneggiato. A denunciare l’accaduto è Vittorio Sgarbi, presidente della Fondazione Canova di Possagno.

Vittorio Sgarbi: “Lo sfregio a Canova è inaccettabile!”

Un incosciente turista austriaco ha ritenuto di mettersi in posa per una foto di opportunità sedendosi sulla Paolina Borghese, spezzandole le dita del piede. Chiedo chiarezza e rigore alle forze dell’ordine e alla magistratura individuando con gli strumenti di sicurezza il vandalo incosciente, e non consentendogli di rimanere impunito e di rientrare in patria. Lo sfregio a Canova è inaccettabile!”.

Magazine Pragma

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami