Avviate le trattative per l’apertura di un parco di divertimenti Disney in Sicilia

Risale a cinque anni fa l’idea di Disney di aprire un parco di divertimenti in Italia. Nel febbraio del 2013, Jay Visconti, vice presidente di Disney Media, si era infatti dimostrato interessato a organizzare un incontro con gli esponenti della Regione Siciliana. L’obiettivo era quello di aprire le trattative per la realizzazione di un parco Disneyland a Termini Imerese, in provincia di Palermo; il costo si sarebbe aggirato intorno ai 750 milioni di euro. Il dialogo tra le due parti era stato però subito interrotto a causa di alcune incomprensioni.

Ma oggi le cose sembrano cambiate. Gaetano Armao, Assessore all’Economia della Regione, ha infatti ammesso di aver riaperto le trattative con Disney. Tra le due parti, ha annunciato l’Assessore, è stato fissato un incontro per i primi giorni di maggio.

Disney: avviate nuovamente le trattative per la realizzazione di un parco di divertimenti in Sicilia. Fissato un incontro a maggio.

L’Onorevole Catalfamo interviene: “Forse meglio tra Milazzo e Barcellona”

In seguito all’annuncio della riapertura delle trattative, l’On. Catalfamo ha dichiarato: “Apprezziamo la riapertura del dialogo tra i vertici della multinazionale Disney e la Regione Siciliana per l’interessamento dell’Assessore Armao. Riteniamo tuttavia che, qualora saltasse l’ipotesi Termini Imerese, noi abbiamo un’area tra Milazzo e Barcellona che potrebbe essere anche migliore per la vicinanza ai porti di Milazzo e Messina. Un parco di queste dimensioni, insieme alla già avviata strategia portuale protesa all’afflusso croceristico, sarebbe un precedente anche per la Disney che potrebbe avanzare il suo primo parco divertimenti sul mare, con vista Isole Eolie, con annesse nuove attrazioni a tema. Un parco che farebbe aumentare il turismo dell’intrattenimento in una fetta di territorio già predisposta per questo tipo di sviluppo economico.

 

Print Friendly, PDF & Email