Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Napoli, e-commerce senza limiti

Al prezzo di 150 euro un autentico pezzo della storia del calcio partenopeo, un pezzo della migliore storia del Calcio Napoli, quello dei tempi di Maradona.

Un vero affare!

L’oggetto dei desideri? Un seggiolino dello Stadio San Paolo, liberamente sradicato da otto vandali domenica scorsa al termine della partita con il Cagliari.

Numerosi video che negli ultimi giorni  rimbalzano sul web testimoniano la libertà di azione degli otto “imprenditori”.

Un’efficace strategia di marketing

La vendita era quasi assicurata. Gli imprenditori erano stati piuttosto abili nella scelta della strategia di marketing.

I video attestavano l’autenticità del pezzo storico in vendita; lo slogan menzionava Maradona, un irresistibile richiamo per i tifosi del Napoli.

Danneggiamento e furto aggravato

Che si sia trattata di una bravata o meno, gli 8 imputati (tra cui due minorenni) ora dovranno rispondere dell’accusa dei reati di danneggiamento e furto aggravato.

Gli otto imputati, come mostrano i video, hanno sradicato i seggiolini della Curva A che, nelle ultime settimane è soggetta ad una grossa opera di restyling in vista delle prossime Universiadi che la città di Napoli ospiterà dal 3 al 14 Luglio.

I seggiolini andranno rimossi solo a fine campionato e saranno destinati alle parrocchie e alle associazioni no profit.

“Un gesto di assoluta inciviltà, assolutamente indegno per un contesto civile”

Quello che è accaduto al termine della partita Napoli-Cagliari ha rappresentato una barbarie e un gesto di assoluta inciviltà, assolutamente indegno per un contesto civile” – ha dichiarato Ciro Borriello, Assessore allo Sport del Comune di Napoli.

 

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi