Champions League le Italiane come a Natale e Santo Stefano!

 

Champions League è stato un ritorno che ha fatto male, molto male al calcio Italiano. Dopo il pareggio del Napoli e le vittorie di Lazio ed Inter si aspettava un qualcosa di diverso ma non è stato cosi.

Vero che sulla carta non era semplice. Tre gare nelle tane di Monaco di Baviera, Barcellona e Madrid ma qualcosa in più si poteva fare. La Lazio ha giocato contro un avversario top class e con un Kane on fire era tosta ma bisogna anche dire che Immobile ha avuto la palla della gloria per provare a riscrivere un qualcosa di diverso. Lo stesso o quasi per Napoli e Inter con Lindstrøm e Thuram che hanno avuto delle occasioni dorate rispettivamente per pareggiare e chiudere il conto. Insomma è mancato anche quel pizzico di fortuna ma in Champions League i particolari fanno la differenza.

Il Napoli quando ha sbandato ha regalato ben due goal al Barcellona con la squadra di Xavi che ha ringraziato e fattore che a questi livelli non puoi permetterti. Ma anche l’Inter ha fatto il suo regalo a Simeone o se preferite la sua fritatta in occasione del goal del pareggio di Antoine Griezmann. Tre storie diverse ma tutte con il triste epilogo finale. Quindi ricapitolando, divese perforate con otto goal presi ed attacco sprecone passare il turno di Champions diventa quasi materia di fantasia. Ma non è tutto.

Il fattore casa

Il Napoli contro il Barcellona e parliamo della gara del “Maradona” si è svegliata tardi andando a regalare un tempo e forse più agli avversari. La Lazio contro il Bayern Monaco ha avuto la possibilità di andare in baviera con uno scarto maggiore vista anche la superiorità numerica ma non è stato cosi. L’Inter al Meazza contro l’Atl Madrid ha disputato una signora partita ma hanno pesato le tante occasioni cestinate nel corso della gara.

In sintesi…..

La morale di questo “processo” dopo il Milan nel girone, la corsa si ferma agli ottavi ed andado a fare il resoconto sono davvero tanti i classici ” mea culpa”. La Lazio poteva fare di più? Il Napoli ha regalato venti minuti in Spagna? L’Inter ha regalato il finale a Simeone? Solo alcune delle domande che i tifosi si pongono ma quello che fa più male non è l’eliminazione, i rigori nerazzurri tirati malissimo ( Altro argomento di discussione) ma la somma di tutti questi errori ed orrori che ti fanno mordere le mani. Abbiamo scelto come titolo Natale e Santo Stefano perchè nella scorsa stagione con Napoli, Milan ed Inter ad emozionare il calcio Italiano con delle sfide entusiasmanti fino alla finale sembrava il classico ritorno del “Made in Italy” in Europa ma purtroppo il regno Italico è iniziato a Natale e terminato a Santo Stefano. Un fattore che oramai dura da troppi anni in questa competizione e si aspettano buone nuove dal resto del gruppo impegnato in Europa Legue e Conference ma se vogliamo parlare di Champions dobbiamo raccontare di un nuovo disastro, di una nuova delusione del nostro pallone tricolore.


PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Serie A, probabili formazioni e dove vedere le partite della 37^ giornata in TV e in streaming

Stasera alle 20:45 inizia la trentasettesima giornata del campionato di Serie A. Sarà possibile seguire tutte le gare del turno tramite l’app di DAZN su...

Monster – L’angolo del Nerd e dell’Otaku

Il giovane e brillante medico giapponese Kenzo Tenma, emigrato in Germania per motivi di studio, opera e salva un bambino gravemente ferito alla testa, Johan Liebert. Quest'ultimo e sua sorella Anna sono gli unici sopravvissuti al massacro della loro famiglia. Tuttavia Kenzo, per salvare il bambino, si era rifiutato di operare il Sindaco di Dusseldorf.  All'improvviso tutti i detrattori di Kenzo muoiono in circostanze misteriose e i due fratelli scompaiono. Nove anni dopo il dottore scopre una verità sconvolgente: Johan aveva ucciso i suoi genitori ed era stata la sorella stessa a sparargli. Inoltre il ragazzo è responsabile di una serie di omicidi in tutta la Germania. Sentendosi colpevole di aver salvato un vero e proprio mostro, Kenzo (aiutato dalla sorella di Johan, che nel frattempo ha cambiato nome) decide di cercare Johan ed ucciderlo. Il suo viaggio lo porterà a visitare l'intera Germania ancora divisa, imbattendosi in una misteriosa organizzazione, nota come 511 Kinderheim.

I migliori wearable per il fitness del 2024

Con l'avvento delle nuove tecnologie e l'incremento dell'interesse verso uno stile di vita sano, il mercato dei wearable per il fitness ha visto un'espansione notevole.

Torre Annunziata, l’I.C. Parini-Rovigliano abbraccia il giornalismo con il progetto in memoria di Giancarlo Siani

Un corso di giornalismo ispirato alla figura del giornalista Giancarlo Siani. Un progetto, ideato dalla Libreria Libertà e coordinato dalla professoressa Rosalia Oliva presso l'I.C. Parini-Rovigliano.

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA