Coppa Intercontinentale 2004, la finale delle favole

Coppa Intercontinentale 2004, la finale delle favole

Coppa Intercontinentale 2004 e’ stato ultimo atto di questa meravigliosa manifestazione prima di trasformasi nel “Mondiale per club”. La Coppa decide di andate in pensione con fascino in una maniera sicuramente molto singolare, ossia la finale che non ti aspetti. Alzi la mano chi a Gennaio avrebbe pronosticato Porto e Once Caldas in finale per il titolo mondiale. Il Porto dei miracoli riesce con José Mourinho a vincere la Champions League in una finale contro il Monaco mentre la squadra della Colombia ebbe ragione del Boca Juniors nella finale di Coppa Libertadores. Luis Fernando Montoya e Fernandez che ha rilevato Mourinho ad inizio campionato si sfidano per stupire il mondo ancora una volta.

12 dicembre 2004 all’International Stadium di Yokohama nasce questa finale pazza. Il Porto forte del suo tasso tecnico superiore mette mattone dopo mattone il suo valore su questa partita ma piu’ passa il tempo piu’ inizia a regnare l’incertezza. Lo 0-0 iniziale non si sblocca e ci vogliono i tempi supplementari. Niente da fare, la partita non e’ bellissima ma i Colombiani giocano con il cuore e riescono a portarla fino ai calci di rigore. La lunetta consegna la Coppa ed al rigore numero quattro per il Porto, arriva il colpo di scena con Nuno Ricardo Maniche che cestina l’occasione clamorosa. Fabbro ha possibilita’ di spedire la Coppa in Colombia con biglietto di sola andata ma sbaglia anche lui. Si arriva al rigore numero nove, Pedro Emanuel segna ma García spezza il definitivo sogno Colombiano. Vince per la seconda volta il Porto che va a chiudere un 2004 pazzesco con la vittoria della Champions League, della Supercoppa di Portogallo e della Coppa Intercontinentale.

Porto: Vitor Baía (Nuno), Seitaridis, Jorge Costa, Pedro Emanuel, Ricardo Costa, Costinha, Maniche, Diego, Derlei (Carlos Alberto), Luís Fabiano (Quaresma), McCarthy.All Fernandez

Once Caldas: Henao, García, Vanegas, Cambido (Cataño), Rojas, Velásquez, Viáfara, Soto (Alcazar), Arango (Diaz), Fabbro, De Nigris. Allenatore: Luís Fernando Montoya

Arbitro: Larrionda (Uruguay)

Nella Foto di Wikipedia Pedro Emanuel

Leggi anche la prima volta del Porto


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Maturità 2024: Pirandello, Ungaretti e Rita Levi Montalcini

È ufficialmente iniziata la Maturità 2024 con la prima prova scritta, che ha messo alla prova la creatività e la capacità di analisi dei...

Savoia altra notizia di calciomercato

Savoia calcio la società di Torre Annunziata comunica una nuova news di calciomercato Il Calciatore Alessio Iadelisi, classe 2004, indosserà la maglia del futuro...

Napoli, sospensione di 15 giorni per un locale dei Quartieri Spagnoli, il motivo

Il Questore di Napoli ha ordinato la sospensione per 15 giorni dell'attività di somministrazione di alimenti e bevande di un locale nei Quartieri Spagnoli,...

Virtus Francavilla si riparte da un ex Napoli

  Virtus Francavilla è ufficiale il matrimonio con il DS Francesco Montervino. Il direttore vanta un pezzo importante della sua carriera alla corte del Napoli...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA