" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Alle ore 12:30 si è giocata Juventus – Fiorentina, presso l’Allianz Stadium di Torino, valida per la 22^ giornata di Serie A.

Si comincia, partita subito calda, al 10′ Pjanic va a terra in area ma non c’è assolutamente contatto e l’arbitro lascia giustamente proseguire l’azione, ma non tira fuori nessun cartellino giallo per la simulazione del giocatore bianconero.

Viola che si fa rispettare e che non si fa mettere sotto dal gioco di Sarri, al 22′ ha una grande occasione con Chiesa, ma Szczesny para e salva la sua porta. La partita si mette in discesa per la Fiorentina quando, al 38′ per un fallo di mano di Pezzella viene fischiato calcio di rigore per la Juventus. Rigore concesso dal Var visto che l’arbitro Pasqua non aveva fischiato nessun’irregolarità.

Sul dischetto si presenta Ronaldo ed insacca Dragowski, che per poco non è riuscito ad intercettare la palla, vantaggio per i padroni di casa, 1-0.

Non ci saranno altre azioni importanti e terminano così i primi 45′.

Inizia il secondo tempo, Fiorentina che non sente minimamente lo svantaggio e gioca alla pari della Juventus, sfiorando anche il pareggio, prima con Dalbert che non riesce a toccare il pallone e poi con Benassi che da fuori fa partire un tiro abbastanza pericoloso ma che termina fuori per poco.

Al 77′ la fine della partita, l’arbitro Pasqua fischia un nuovo rigore a favore dei bianconeri, dalle immagini non sembra calcio di rigore e questo fa infuriare molto i giocatori viola. Sul dischetto sempre Ronaldo che questa volta spiazza il portiere viola, 2-0.

Ci saranno 4′ di recupero. Proprio nel recupero arriva il 3-0 della Juventus, in goal De Light.

Finisce così la partita, vince la Juventus 3-0 e allunga in classifica, l’Inter, che dovrà giocare questa sera, ora è a -6.

Il Presidente della Fiorentina Rocco Commisso si è presentato ai microfoni nel dopo gara e ha dichiarato come la partita è stata condizionata dagli errori arbitrali che sono stati determinanti per la vittoria della Juventus.

Ancora non si riesce a capire quando sia o no calcio di rigore, infatti il secondo rigore dato ai bianconeri è molto simile ad episodio accaduto la scorsa settimana in Inter Cagliari.

In quell’occasione ci fu ostruzione su Young ma nessun calcio di rigore, due pesi e due misure quindi.

Ma la domanda sorge spontanea, hanno sbagliato a giudicare l’intervento di oggi o quello della settimana scorsa?

Fiorentina che dovrà mettersi da subito alle spalle questa partita e pensare già alla prossima partita, dove affronteranno l’Atalanta al Franchi.

Davide Silvestri

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
" "