Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

La Lazio vince il big match rimontando l’Inter grazie ai goal di Immobile e Milinkovic-Savic; inutile la rete di Young a fine primo tempo.

 

ASHLEY YOUNG LA SBLOCCA

Entrambi i tecnici optano per il 3-5-2, Inzaghi sceglie Marusic e non Lazzari sulla fascia destra; Conte schiera Godin in difesa e Vecino a centrocampo, panchina per Eriksen. Nel primo tempo le squadre si studiano e la partita vive di pochissime fiammate. La prima è un bolide terrificante scagliato da Milinkovic-Savic che colpisce la traversa. A circa metà tempo l’Inter si fa vedere in contropiede: Brozovic serve Lukaku che calcia forte in diagonale con Strakosha che devia in corner. Al 44’ i nerazzurri rompono l’equilibrio e passano in vantaggio: Candreva tira di collo-esterno destro, Strakosha respinge malamente verso il centro dove c’è Ashley Young che segna con un destro a volo di prima intenzione. La conclusione dell’esterno inglese batte per terra e termina sotto l’incrocio dei pali portando il punteggio sullo 0-1 con cui si chiude la prima frazione. 

 

Embed from Getty Images

 

IMMOBILE E MILINKOVIC LA RIBALTANO

La Lazio pigia sull’acceleratore sin dall’inizio della ripresa e riesce a pareggiare quasi subito. Al 50′ misunderstanding tra Skriniar Padelli; il difensore anticipa il portiere in uscita che scivola regalando palla alla LazioDe Vrij sbilancia quindi Immobile al momento del tiro e l’arbitro assegna il calcio di rigore: dal dischetto Immobile spiazza Padelli e pareggia. Al 69′ si completa la rimonta dei biancocelesti: Marusic calcia, salvataggio miracoloso di Brozovic sulla linea di porta, la palla arriva quindi a Milinkovic che batte Padelli di sinistro. I nerazzurri cercano di tornare in partita ma i padroni di casa sono in splendida forma spinti da un Milinkovic-Savic dominante come nel suo primo anno italiano. Viene annullato giustamente un goal alla squadra di Conte per fuorigioco di Lautaro Martinez, autore di una prova incolore. Nel finale Immobile avrebbe anche l’opportunità di chiudere la gara ma sul suo tiro si esalta Padelli che devia in corner con un gran riflesso. All’ultimo minuto la Lazio sbaglia un retropassaggio ma l’Inter non ne approfitta: Acerbi si immola in scivolata deviando il tiro a botta sicura di Lukaku.

 

Embed from Getty Images

 

La Lazio batte l’Inter 2-1 grazie ai suoi uomini più rappresentativi, ovvero Immobile Milinkovic. I biancocelesti salgono al secondo posto superando proprio i nerazzurri.

 

(Fonte immagine in evidenza: pagina Facebook F.C. Internazionale)

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi