Inter-Lazio 3-1 le pagelle: Lukaku gigante, Conte prepara bene la gara

PUBBLICITA

L’Inter batte la Lazio 3-1 e vola in testa alla classifica.

Inter-Lazio 3-1 le pagelle: Lukaku bagna la sua partita con 2 goal e un assist, quasi perfetta la difesa, bene Eriksen, male solo Hakimi.

INTER-LAZIO 3-1 LE PAGELLE

HANDANOVIC 6,5: realizza una buona uscita bassa nel primo tempo quando capisce che Perisic è in ritardo su Lazzari anticipandolo. Compie, inoltre, una bella parata in tuffo sul destro di Immobile ma viene spiazzato dalla deviazione di Escalante sulla punizione di Milinkovic. 

SKRINIAR 6,5: tante buone chiusure, non ci sono più dubbi, è tornato lo Skriniar del primo anno interista, quello che non faceva passare quasi nessuno. 

DE VRIJ 7: contro la sua ex squadra domina nei duelli aerei ed è sempre pulito, unica sbavatura solo nel finale quando sbaglia il tempo di un intervento. Disinnesca Immobile. 

BASTONI 6,5: bene in difesa e questo è l’importante, meno in fase di possesso. Evita il cartellino giallo che gli avrebbe fatto saltare il derby, 

HAKIMI 5,5: meno pungente e pimpante del solito, spreca una grossa chance facendosi recuperare da Parolo. (Dal 91’ D’AMBROSIO s. v.). 

BARELLA 6: inizia la gara a mille facendo anche più del dovuto e poi rallenta col prosieguo dei minuti. 

BROZOVIC 7: tanta buona interdizione, grazie a due suoi interventi difensivi nascono secondo e terzo goal.

ERIKSEN 6,5: seconda gara consecutiva da titolare per il danese che con la sua qualità offre soluzioni mai esplorate prima dall’Inter. Attua molto pressing soprattutto su Patric e sembra sempre saper cosa fare con la palla al piede. (Dal 72’ GAGLIARDINI 6: entra con compiti esclusivamente di rottura del gioco avversario e lui esegue abbastanza bene).

PERISIC 6,5: gara diligente quella del croato che si sacrifica tanto in fase difensiva per limitare Lazzari. Il 44 si è applicato con grande volontà e dedizione svolgendo un match ordinato dal punto di vista difensivo, cosa che non è nelle sue corde. (Dal 91’ DARMIAN s. v.). 

LUKAKU 8: realizza il primo goal dal dischetto ed il secondo di prepotenza e serve l’assist per il terzo dopo aver sverniciato Parolo. (Dal 91’ PINAMONTI s. v.). 

LAUTARO MARTINEZ 7: si guadagna il rigore trasformato da Lukaku e segna il facile terzo goal. (Dal 78’ ALEXIS SANCHEZ s. v.). 

CONTE 7: il piano B potrebbe essere tranquillamente Eriksen mezzala, oggi la mossa ha funzionato, la manovra dell’Inter non è stata prevedibile. Oggi, dopo tanto tempo, si è avuta la sensazione che ogni giocatore sapesse come limitare gli avversari, quando pressare e quando no, segno che la gara è stata preparata bene. Anche la gara molto difensiva di Perisic è una prova in questo senso. 

 

(Fonte immagine in evidenza: pagina Facebook F. C. Internazionale)

PUBBLICITA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

LEGGI ANCHE

Juve Stabia Gerbo l’esperienza al servizio delle vespe

Juve Stabia Alberto Gerbo il Leader silenzioso e capitano delle vespe Alberto Gerbo è stato protagonista della vittoria del campionato da parte della squadra di...

Castellammare, al Teatro Karol Sebastiano Somma in “Il vecchio e il mare”

Sebastiano Somma torna sulle scene nella sua città natale

Juve Stabia Tarantino ed il suo Pulp Fiction

  Juve Stabia protagonista di questo focus Nazzareno Tarantino, allenatore in seconda e pezzo importante della storia gialloblu. Nazzareno Tarantino è stato protagonista in questo campionato...

Juve Stabia la visita di ” Peppart”

Juve Stabia una visita speciale per le vespe di Castellammare Di Stabia Allo stadio Menti è venuto a trovarci Giuseppe Avolio, noto come ‘Peppart’: omaggio...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA