Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Dopo una settimana fatta di rinvii di partite e polemiche, si torna in campo: Juventus – Inter è il posticipo della 26ma giornata.

 

EMERGENZA CORONAVIRUS

Gli ultimi giorni per l’intero paese sono stati molto difficili a causa dell’emergenza Coronavirus. Il progressivo diffondersi del virus ha evidenziato, almeno dal punto di vista della politica sportiva, tanta disorganizzazione. Juventus – Inter si doveva giocare la settimana scorsa a porte chiuse, almeno così era stato deciso giovedì scorso; 2 giorni dopo la Lega Serie A ha rinviato la partita motivando la scelta con la brutta immagine che l’Allianz Stadium vuoto avrebbe dato del calcio italiano, scatenando l’ira del presidente dell’Inter Steven Zhang. Da qui scaturisce una settimana densa di polemiche e scontri in Lega Calcio. Se l’Inter dovesse andare avanti in Coppa Italia ed Europa League, i nerazzurri non avrebbero una data libera per completare la stagione; infatti non c’è tuttora una data per il recupero di Inter – Sampdoria. Alla fine l’accordo per far procedere il campionato lo si è trovato complice l’intervento del governo che con un nuovo decreto ha stabilito le norme di sicurezza da osservare per prevenire il diffondersi del virus: si giocherà a porte chiuse almeno fino al 5 aprile.

 

QUI JUVENTUS

Nella gara di andata si è vista una delle migliori prove, se non la migliore, della Juventus di Sarri. I bianconeri ebbero la meglio dei nerazzurri non solo dal punto di vista del risultato ma anche del dominio territoriale. È stata una delle poche volte in cui si è vista la mano dell’allenatore ex Napoli, come evidenziato anche dal secondo goal arrivato dopo un numero impressionante di passaggi consecutivi. Successivamente le cose non sono andate come quella partita lasciava intendere e la Juventus ora non attraversa un periodo brillantissimo, soprattutto dal punto di vista del gioco. Appaiono recuperati dai rispettivi infortuni Khedira Douglas Costa che si accomoderanno in panchina. Ha avuto qualche problema anche Chiellini che però si sta allenando in gruppo, anche se il favorito per giocare è De Ligt. A centrocampo torna Matuidi che fa scivolare Rabiot Ramsey in panchina; in attacco il tridente sarà formato da CuadradoDybala Cristiano Ronaldo.

 

Embed from Getty Images

 

QUI INTER

I nerazzurri sono probabilmente la squadra più danneggiata da caos scaturito nell’ultima settimana, dato che da qui a fine stagione dovranno giocare quasi una volta ogni 3 giorni. L’Inter non gioca una gara ufficiale dal 27 febbraio, partita in cui hanno giocato tra l’altro molte riserve; l’ultimo match disputato in campionato è stato addirittura il 16 febbraio. Fondamentale sarà quindi capire in che condizione è la squadra di Conte, con alcuni giocatori che potrebbero non avere il ritmo partita. In porta, rispetto alle ultime partite, ci sarà il ritorno del capitano Handanovic che è completamente ristabilito. Aumentano i dubbi per Conte in difesa visto che al consueto ballottaggio tra Bastoni Godin si aggiunge anche D’Ambrosio. A centrocampo il titolare sarà Vecino con Eriksen pronto a subentrare; mentre in avanti conservatissimi Lukaku Lautaro Martinez.

 

Embed from Getty Images

 

JUVENTUS – INTER, PROBABILI FORMAZIONI:

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, De Liga, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Cuadrado, Dybala, Cristiano Ronaldo. All.: Sarri.

A disposizione: Buffon, Pinsoglio, De Sciglio, Rugani, Chiellini, Khedira, Ramsey, Rabiot, Douglas Costa, Bernardeschi, Higuain.

INTER (3-5-2): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar; Candreva, Vecino, Brozovic, Barella, Young; Lautaro Martinez, Lukaku. All.: Conte.

A disposizione: Padelli, Berni, Stankovic, Ranocchia, Godin, Sensi, Bastoni, Biraghi, Borja Valero, Esposito, Eriksen, Sanchez.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi