Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Juventus-Napoli, primo tempo senza reti e poco spinto

JUVENTUS-NAPOLI. Al Mapei Stadium si gioca la partita più importante della stagione per Juventus e Napoli: la Supercoppa. L’agonismo tra le due squadre è risaputo, ed entrambe le tifoserie si aspettano un’ottima partita da una parte e dall’altra. Sia Napoli che Juventus stanno facendo un buon percorso in campionato, entrambe sono in forma, ed entrambe hanno da offrire molto dal punto di vista delle prestazioni. Arbitra il match il signor Valeri. Il primo tempo allo stadio emiliano trascorre con entrambe le squadre che si studiano con calma, non osano troppo e non si lasciano spazi. Buon possesso sia per i partenopei che per i torinesi, e i primi 45 minuti terminano senza troppe eclatanti occasioni, se non un gol mangiato da Lozano e un salvataggio sulla linea da Ospina sull’offensiva bianconera.

Secondo tempo, CR7 decisivo. Insigne sbaglia un rigore

Nella seconda frazione è Cristiano Ronaldo, che dopo un primo tempo vissuto “in incognito”, batte Ospina calciando in area piccola a seguito di un calcio d’angolo. Dopo il gol di CR7 il Napoli si sveglia, accelera e spinge. Azzurri che grazie ad un fallo di McKennie in area su Mertens ottengono un rigore battuto male da Insigne, e la palla finisce abbondantemente fuori. Il capitano del Napoli si scusa con i compagni e con mister Gattuso, che mastica amaro. Dopo il rigore Napoli che si spegne, e la Juventus ne approfitta. Il fuoriclasse portoghese si fa vedere di più, e trascina più volte la squadra nell’area partenopea.

Assalto finale del Napoli, miracolo di Szczesny. Morata la chiude

Partenopei cercano nel finale un guizzo disperato, sono saltati tutti gli schemi tattici e la squadra si spinge più avanti possibile. Szczesny salva una palla velenosissima nel recupero. Nel finale calcio d’angolo per gli azzurri e salgono tutti, Ospina compreso, per tentare di agguantare il pareggio. Fase concitata negli ultimi venti secondi di gioco, e segna Morata praticamente allo scadere. Valeri fischia: Juventus Napoli è 2-0. Pirlo strappa il trofeo al suo ex compagno di squadra Gattuso.

Juventus 2 Napoli 0, il tabellino

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Chiellini, Danilo; McKennie, Arthur, Bentancur (39′ st Rabiot), Chiesa (1′ st Bernardeschi); Kulusevski (39′ st Morata), Ronaldo. A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Di Pardo, Dragusin, Frabotta, Ramsey, Fagioli, Ranocchia. Allenatore: Pirlo

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui (39′ st Politano); Bakayoko (22′ st Elmas), Demme (40′ st Llorente); Lozano, Zielinski, Insigne; Petagna (27′ st Mertens). A disposizione: Meret, Contini, Ghoulam, Hysaj, Maksimovic, Rrahmani, Lobotka, Cioffi. Allenatore: Gattuso

ARBITRO: Valeri di Roma

MARCATORI: 19′ st Ronaldo, 45′ st Morata

NOTE: Al 35′ st Insigne (N) ha sbagliato un rigore (fuori). Ammoniti: Ronaldo (J); Zielinski (N). Recupero: 0′ e 5′

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x