Napoli Atalanta: incidente mortale per la Champions

PUBBLICITA

Stadio Diego Armando Maradona nella giornata di Sabato Santo, 30 marzo 2024, ore 12:30.

Scontro diretto tra Napoli ed Atalanta per la Champions, la spuntano i bergamaschi con una tripletta.

Ennesimo “flop” al Maradona per il Napoli.

La lunga attesa dopo la pausa della Nazionale, costa cara al Napoli sconfitto per tre a zero tra le “mura amiche” da una fisica Atalanta che non vede mai mancare le sue forze.

L’ Anno del dopo scudetto, appare maledetto e dopo Garcia, Mazzarri e Cazona, calza a pennello il vecchio detto Partenopeo: ” Cambiano e sunature, mà à musica è sempre la stessa!”

L’incidente mortale per lo scontro Champions, vitale per il Napoli, causa l’ira dei tifosi azzurri.

In quest’anno da dimenticare per il Napoli, l’unico “Encomio” è solo da imputare ai “Tifosi”.

Fino a questo anticipo sempre presenti e sempre incommensurabilmente al fianco di un Napoli, chiaramente in difficoltà.

Nemmeno nell’anno dello scudetto si era manifestato questo attaccamento al Napoli.

Ma dopo questa sconfitta amarissima con l’Atalanta a ragione la tifoseria ha così cantato: “Andate a lavorare” e “Una volta vinto lo scudetto, anche Noi meritavamo più rispetto!”

Con cinque minuti di recupero il Sig. Pairetto decreta: Napoli 0 – Atalanta 3.

Gasperini allenatore Atalanta
Gasperini allenatore Atalanta

A fine gara ha ben focalizzato il momento del Napoli, il tecnico dei Bergamaschi, Gian Piero Gasperini:

“Il Napoli sta vivendo una stagione particolare, non è facile gestire il campionato dell’anno scorso. Ho avuto la sensazione che la squadra non ha l’entusiasmo anche se è di assoluto valore.”

Per il fattore delle discriminazioni, ha poi così continuato:

“Il razzismo è una brutta rogna, ma intorno c’è tanta ipocrisia, questo non mi piace. Spero che il calcio sia un veicolo per superarlo e non evidenziarlo”.

Tabellino di Napoli-Atalanta 0-3 (primo tempo 0-2)

Marcatori: 26′ Miranchuk (A), 45′ Scamacca (A), 88′ Koopmeiners (A).

Assist: 26′ Pasalic (A), 45′ Miranchuk (A), 88′  Ruggeri (A).

NAPOLI : Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui; Anguissa (75′ Simeone), Lobotka, Traorè (46′ Zielinski); Politano (67′ Lindstrom), Osimhen, Raspadori (46′ Ngonge). Tecnico : Francesco Calzona.

ATALANTA : Carnesecchi; Scalvini (71′ Toloi), Hien, Kolasinac (67′ Djimsiti); Hateboer, de Roon, Ederson, Zappacosta (61′ Ruggeri); Miranchuk, Pasalic (62′ Koopmeiners); Scamacca (62′ Lookman). Tecnico Gian Piero Gasperini.

Arbitro: Pairetto di Nichelino con gli assistenti Colarossi e Garzelli.

IV Uomo : Gualtieri con al VAR Valeri ed AVAR Di Bello.

Ammoniti: 38′ p.t. Osimhen (N), 9′ s.t. Kolasinac (A), 39′ s.t. Di Lorenzo (N).

Note: Nessun minuto di recupero nel primo tempo, cinque nel secondo. Giornata afosa e ventilata con il tutto esaurito nell’impianto di Fuorigrotta.

PUBBLICITA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

LEGGI ANCHE

La sicurezza nella blockchain: come vengono protette criptovalute e asset digitali

La sicurezza nella blockchain: le misure adottate dalle criptovalute e dagli asset digitali più importanti

Colpo fortunato a Castellammare di Stabia: vinti 40.000 euro al 10eLotto

Vinti 40 mila euro a Castellammare di Stabia "7 Oro" in un'estrazione frequente del 10eLotto

Il ministro Tajani a pranzo a Marina di Stabia: i dettagli

Il ministro Tajani a pranzo a Marina di Stabia: incontrerà il presidente di Marina di Stabia Giovanni Battista La Mura.

Napoli, tragedia nella Galleria Laziale

Incidente mortale nella Galleria Laziale di Napoli: un 37enne ha perso la vita. Michele Angelillo è il nome del giovane motociclista che ha perso la...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA