Kingdom Come – L’angolo del Nerd e dell’Otaku 1

PUBBLICITA

Kingdom Come racconta una storia alternativa dell’Universo DC Comics. Norman McCay è un Pastore protestante colpito da una crisi spirituale, aggravata dalla morte dell’amico Wesley Dodds, il supereroe Sandman. A causa di alcuni incubi si convince di essere ormai impazzito.

All’improvviso un essere divino, lo Spettro, si palesa davanti a Norman e gli affida un compito: testimoniare gli eventi che porteranno ad una imminente Apocalisse che colpirà sia esseri umani che super umani. Inoltre dovrà “aiutarlo a giudicare colpevoli ed innocenti”.

Nel frattempo Superman, ritiratosi a causa della nascita di una nuova generazione di eroi del tutto incuranti della vita umana, è costretto a ritornare. Infatti il super eroe Magog, il portavoce di questa nuova era, ha provocato un’esplosione atomica in Kansas. Tutto questo metterà un moto gli avvenimenti che porteranno all’Apocalisse predetta dallo Spettro.

Pubblicazione

Kingdom Come è una miniserie di quattro numeri scritta Mark Waid e disegnata da Alex Ross. Pubblicata nel 1996 sotto l’egida sia della DC Comics che della Elsewords (una linea cui sono proposte storie alternative al classico universo DC). In Italia fu pubblicata col sottotitolo di “Venga il tuo regno”.

Oltre a non avere legami, Kingdom Come racconta in un modo dove la distinzione fra Superoi e super criminale è ormai labile, anzi quasi nulla. Magog, assolto dopo aver ucciso il Joker, rappresenta infatti il giustiziere senza morale a cui importa solo della fama e si sente superiore a tutto e tutti.

Kingdom come, ma chi è il Re?

La risposta di Superman, e di tutti i Super Eroi della vecchia guardia è, all’inizio, ovvia è giusta. Fermare Magog ad ogni costo. Ma così facendo ben presto la nuova JLA diventa uguale ad una qualsiasi polizia repressiva. Infatti Superman si pone l’obbiettivo di guidare l’umanità, anche a costo di obbligarla.

Ben presto si leva contro la voce di Bruce Wayne (in questa versione quasi settantenne) che abbandona ben presto il gruppo per fondare una sorta di resistenza. Dall’altra parte c’è una nuovo gruppo di criminali, guidati da Lex Luthor, che cerca di sovvertire questo nuovo ordine costituito.

Niente buoni o cattivi, solo diversi gruppi di persone, anzi di super uomini, che cerca di imporre con la forza le proprie idee. Quindi ognuno vuole essere Re per creare il suo regno personale. E in mezzo tutta. l’umanità che, ormai, sembra più temere che rispettare i Super Eroi.

Il vero protagonista.

Ma il vero protagonista di Kingdom Come, e testimone esterno degli eventi, è il pastore Norman McCoy. Waid, infatti, usando come espediente narrativo i poteri dello Spettro che nascondo Norman a tutto e tutti, consente a quest’ultimo di avere una visione globale ma, al tempo stesso, neutrale degli eventi.

Tutto per poter giudicare le anime una volta giunta l’Apocalisse. E tutto questo senza dimenticare la crisi spirituale di Norman che si sente quasi colpevole di non poter, e a volte anche non voler, intervenirne nelle vicende narrate. Il tutto perfettamente accompagnato dalle splendide tavole di Alex Ross.

Le singole vignette non sono solo disegni, ma veri e proprio quadri, con un o stile iperrealistico ormai inconfondibile. Il disegnatore di Portland, come in ogni suo opera, ella realizzazione delle tavole si è avvalso dell’aiuto di amici e parenti che hanno posato per lui in fotografie usate come modello.

Infatti Norman è creato sul padre di Alex mentre un senatore posò per ricreare il modello di Superman. Ed in fatti tutti i suoi personaggi sono caratterizzati da pose iconiche e statuarie e quelli non ricreati su conoscenti, presentano volti simili a quelli di personaggi celebri. Tutto per ricreare un fumetto “vero”.

Forse un difetto

Se si può parlare di difetti, l’unico vero (ma è quasi cercare un pelo nell’uovo) è quello che, soprattutto all’inizio, per comprendere bene diverse situazioni in Kingdom Come è necessaria un’ottima conoscenza dell’Universo della DC comics. Intendiamoci, Waid è molto attento a cercare di limitare questo problema.

Kingdom Come
Immagine di Kingdom Come

Infatti lo Spettro, trasportando Norman da una parte all’altra del mondo, spiega all’uomo cosa è successo ad alcuni Super Eroi, spiegando anche al lettore più o meno ignaro delle vicende. Questo consente anche la neo lettore DC di fruire una delle miniserie più belle mai scritte.

 

Leggi anche: Dr. Slump – L’angolo del Nerd e dell’Otaku

 

 

PUBBLICITA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

LEGGI ANCHE

Innovazioni nelle batterie per veicoli elettrici: le ultime tecnologie

Innovazioni nelle batterie per veicoli elettrici: le ultime tecnologie che potrebbero consentire un'ampia diffusione delle nuove auto.

Juventude Stabia l’ultimo ballo del campionato

  Juventude Stabia finisce una stagione importante per la squadra gialloblu. Il focus sull'ultima di campionato come recitano i canali ufficiali della società: Ultima giornata di...

Castellammare Di Stabia evento Plastic Free per l’Ambiente

Castellammare Di Stabia importante evento per l’Ambiente ed arriva la nota della Juve Stabia Un nuovo incredibile evento Plastic Free per l’Ambiente in occasione della...

Basilicata voto su voto

Basilicata, è cominciata la parte finale della campagna elettorale per la Schlein e Conte da una parte, e le forze di governo dall'altra, con il terzo incomodo del partito paneuropeo Volt

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA