Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Salernitana-Lecce,i salentini si impongono per 2-1 e parte la contestazione

Circa in 9000 per salutare il ritorno della Salernitana vittoriosa a Palermo. I granata devono rinunciare a Di Tacchio ed a Migliorini squalificati . Il Lecce inizia subito meglio la partita e si rende subito minaccioso. Al 4′ minuto é subito vantaggio salentino. Mancosu lascia partire dai 25 metri untiro insidioso ma non irresistibile che trafigge Micai,apparso non incolpevole nella circostanza.  Vantaggio ospite meritato.Si attende la reazione salernitana che,invece,non arriva. È invece il Lecce che spinge sull’acceleratore e che al 20’raddoppia con l’ex Palombi,lanciato in profondità verso Micai,fermo tra i pali e palesemente in ritardo.

Al 38′ altra tegola per i padroni di casa che perdono Akpa per infortunio . Entra Minala che dà la carica ma serve riordinare le idee. Finisce così stancamente la prima frazione di gioco tra le contestazioni del pubblico .

Ripresa che inizia con l’ennesima occasione ospite con Scavone. Intanto si scalda Di Gennaro. Al 10’bussa finalmente la Salernitana con Jallow ma il pallone termina alto.Entra in campo l’ex Lazio e si posiziona a ridosso dell’attacco.  Serve il suo estro.

È invece il Lecce a sfiorare la terza marcatura in un paio di occasioni .Sul cambio di gioco ,però ,su azione insistita ,accorcia le distanze con Anderson al 71′. Gregucci sembra crederci ed inserisce nella mischia Bocalon al posto dello spento Castiglia .

Forcing granata nel finale con 5 minuti di recupero concessi. Il Lecce passa all’Arechi con merito . La Salernitana vanifica quanto di buono aveva fatto vedere a Palermo e non basta un secondo tempo arrembante per riacciuffare gli avversari .

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi