Accedi
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
Home

Pagelle: Lecce-Salernitana la disfatta dei granata si salvano in pochi

Il terzo turno di coppa Italia ha decretato la vittoria del Lecce che sconfigge sonoramente la Salernitana con il risultato di 4-0  determinando l’eliminazione dei granata dalla coppa Italia. La Salernitana è stata condannata dagli errori dei singoli. La porta di Micai è stata perforata dal bomber Lapadula autore di  una doppietta, gli altri due a segnare sono Falco e Majer. Il migliore in campo della Salernitana è stato Lombardi, il peggiore Billong. Ecco la pagella dei calciatori granata.

La pagella dei calciatori granata

Micai 4,5: I suoi errori stanno diventando una triste consuetudine, si addormentata su Lapadula che fa 2-0 ma l’arbitro annulla la rete. Non trasmette sicurezza ad un reparto difensivo che ha molte lacune da colmare.
Karo 6: È il meno peggio del reparto difensivo, ha fatto passi in avanti rispetto alla partita contro il Catanzaro. Viene sostituito al ’73 uscendo stremato al suo posto Migliorini 5: Entra già a partita compromessa, ma il quarto gol del Lecce è stata colpa con una errata marcatura.
Billong 4,5: Commette un errore clamoroso  ad inizio partita innescando il vantaggio del Lecce alimentando lo scetticismo dei tifosi sul suo acquisito con la tipica frase “ma se era forte il Benevento non lo avrebbe mai dato alla Salernitana”
Jaroszynski 5,5: Contro il Catanzaro da una sua disattenzione è scaturito il gol della bandiera dei calabresi. Oggi era discreto, ma l’errore sul 3-0 è grave per chi dovrebbe fare la differenza in serie B.
Kiyine 5,5: Non può giocare come esterno sinistro, è basato giocare contro una squadra più forte per creare problemi al giocatore, lui si impegna   ma Ventura deve essere bravo a trovargli la giusta collocazione tattica.
Lombardi 6,5: Anche con il Catanzaro è stato è stato uno dei migliori in campo, la sua crescita la dimostrata nella disfatta di Lecce risultando il migliore in campo, quando punta i giocatori avversari li salta con disinvoltura, si applica bene nella fase difensiva, già in forma campionato.
Di Tacchio 5: Una serata da dimenticare per l’eroe della scorsa stagione. Sbaglia tanti lanci non è il regista adatto per il gioco di Ventura, sta trovando difficoltà ad ambientarsi con  le idee del nuovo tecnico. Unica nota positiva è che colpisce il palo sul risultato di 1-0.
Akpa Akpro 5,5: Nel primo tempo insieme a Lombardi è l’unico che di salva, corre per tutto il centrocampo, nella ripresa avverte giustamente un calo fisico.
Firenze 5,5: Rispetto alla partita di Catanzaro ha avuto un calo, non si intende con Giannetti, non riesce ad inserirsi senza palla dato che i compagni non riescono a servirlo. Esce nella ripresa al ’56 ed entra Maistro 5: Dal suo errore consente al Lecce di segnare il 2-0,  peccato che al suo ingresso davanti a 16 mila spettatori prova un bel tiro che finisce di poco fuori, sta vincendo la timidezza della prima partita.
Giannetti 5:  Se un attaccante non gli arrivano palloni è dura imporsi, ma se lo servono a dovere riesce a far male come contro il Catanzaro. Viene sostituito dal ’65 da Calaio’ 5: Si impegna ma nulla di più, ha solo una palla giocabile ma la spreca tirando addosso a Lucioni.
Jallow 4,5: Delude per tutta la partita, prova una conclusione da 40 metri che Gabriel la para  senza problemi, da rivedere l’intesa con Giannetti.
Ventura 5: È ancora presto per dare le colpe all’allenatore ma deve rivedere questo modulo per capire se è adatto alle caratteristiche dei giocatori in rosa. Kiyine come esterno non convince. Ha in mente tante idee il suo gioco è stato sempre propositivo ma la qualità della rosa non gli è lo permette di applicarle per questo pretende ulteriori rinforzi non vuole fallire alla Salernitana.
Print Friendly, PDF & Email

Scrivi