Siracusa Calcio, due Domenic…he di “Gioiese” sono meglio di una di mal di L…anza

Siracusa Calcio – La vittoria del Siracusa in campo neutro, su uno dei fanalini di coda del Campionato, fa morale dopo la settimana di passione tra penalità e ricorsi in seguito ai fatti di Licata

Un Siracusa nervoso, poco lucido e impacciato nei primi minuti dell’incontro lascia spazio alla giovane e volitiva Gioiese che, più di una volta, proverà ad impensierire la squadra di Mr Cacciola. 

Le varie assenze, tra squalifiche ed infortuni, inducono l’allenatore azzurro a delle scelte che però non influiranno sul risultato finale che vedrà il Siracusa prevalere di due misure sulla Gioiese di Mr. Francesco Cozza. 

Tabellino

Siracusa Calcio 1924 vs Gioiese 1918 

Stadio ‘Meno di Pasquale’ di Avola, ore 14,30. 

Risultato finale: 2-0.  

Marcatori: Aliperta D. (23’ PT, Sr), Maggio D. (53’ ST, rig., Sr) 

Arbitro: Giuseppe Sassano di Padova 

1° Assistente: Enrico Rossetto di Schio. 

2° Assistente: Pietro Fortugno di Mestre 

Note. 

Partita a porte chiuse sul campo neutro di Avola. 

Cielo nuvoloso, manto erboso in buone condizioni. 

Formazione titolare di Siracusa – Gioiese

Primo Tempo

Al 1’ il Siracusa sciupa la prima occasione della partita con Maggio che, su cross di Ruffino, aggancia di testa ma il tiro finisce sul fondo. 

Dopo qualche minuto è Russotto che crossa in area ma, ancora una volta, Maggio non riesce a concretizzare. 

Al 23’ il Direttore di gara decreta una punizione dal limite dell’area che Aliperta esegue magistralmente insaccando la rete del vantaggio azzurro. 

Il Siracusa stenta a contrastare l’arrembante Gioiese che, sul finire del primo tempo, ci prova con una punizione dal limite ma il tiro finisce a lato della porta difesa da Lumia. 

Il primo tempo finisce qui, con poche azioni e molto agonismo a centro campo.  

Le due squadre rientrano negli spogliatoi. 

Esultanza della squadra dopo il goal di Aliperta su punizione

 

Secondo tempo

Gli ospiti non ci stanno a perdere e rientrano in campo ben determinati ad inseguire il pareggio. 

La prima azione pericolosa della ripresa però è del Siracusa con Russotto che, al 3’, tira un bolide dalla distanza ma la palla esce di poco. 

All’8’ Lo Faso viene atterrato in area e l’arbitro assegna il penalty agli azzurri. Esegue Mimmo Maggio che torna al gol segnando il raddoppio azzurro. 

Non si fa attendere la reazione della Gioiese che fa tremare Lumia con un tiro di Vasil deviato in angolo dall’ottimo portiere azzurro (oggi in campo al posto dell’infortunato Lamberti). 

Gli ospiti ci riprovano ma la loro azione sfuma in un nulla di fatto. 

Al 25’ una bella triangolazione in area tra Lo Faso, Maggio e Russotto si conclude con il tiro del capitano aretuseo respinto da Lando. Subito dopo reazione nervosa del nr 2 della Gioiese che colpisce Markic beccandosi il rosso diretto e lasciando la sua squadra in 10. 

In pieno recupero, nel finale della partita, bagarre in area ospiti con Aliperta che imbecca Esposito ma Lando respinge il suo tiro di pugno. Su batti e ribatti fallo netto di mano in area ma l’arbitro non infierisce mandando tutti negli spogliatoi. 

Maggio abbraccia Markic dopo il goal su rigore

Conclusione

Prova di carattere degli azzurri che, privi del loro pubblico e in campo neutro, scendono in campo cercando di riprendere il bandolo della matassa, dopo le vicende che in settimana hanno coinvolto società e tifoseria in una questione costata cara all’ambiente aretuseo. 

In attesa del responso relativo al ricorso presentato dal Siracusa Calcio, che in settimana dovrebbe risolversi, speriamo positivamente, si rimanda all’incontro di domenica prossima in trasferta contro il Sant’Agata. 

a cura di: Carla Vallone

 


PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Caserta 10 Km – Trionfano Yassine Metraoui e Francesca Palomba

La JoyRun Caserta e la Reggia Fun Run hanno coinvolto persone di tutte le età e a tutti i livelli. Testimonial l’ex pugile titolato...

Napoli, tragedia sfiorata per un parcheggio, la ricostruzione

Una lite per un posto auto condominiale a Napoli tra due trentenni ha rischiato di trasformarsi in tragedia. La vicenda Un 33enne, già noto alle forze...

Juve Stabia quando dopo il sogno non arriva l’ultimo sogno

Juve Stabia editoriale del lunedi in casa gialloblu. Perdonate il gioco di parole ma quando le vespe vincono e fanno festa non riescono a...

Addio a Franco Di Mare

È morto il giornalista Franco Di Mare. Ad annunciarlo la famiglia con una nota

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA