USD Mazara Vs Fulgatore 0-1

Seconda sconfitta consecutiva in campionato per il Mazara che al Nino Vaccara cede di misura al Fulgatore. Di seguito la cronaca del match e il tabellino:

Primo tempo: Dopo un inizio timido, la prima occasione è di marca ospite, traversone dalla destra per Inglese che cicca da buona posizione. Poco dopo, altra chance per il Fulgatore, il tiro di Genna è smorzato e blocca Cassano. Il Mazara prova a rispondere con un paio di occasioni sui piedi di Aggio e Gomes Nobre, nulla di fatto. Al 34’, Candela prova l’esterno destro ma Cassano si fa trovare pronto e blocca. Primo tempo senza grossi sussulti, anche se al 38’ il Mazara produce una buona azione: imbucata di Panzeri che col mancino imbecca Aggio il quale mette in mezzo, palla troppo lunga per Lentini che non può arrivare. Prima dell’intervallo, ospiti pericolosi in ripartenza con Barbara, sui suoi tentativi deve fare gli straordinari Benivegna che salva i suoi. Si va così al riposo a reti bianche.

Secondo tempo: Non ci sono cambi in avvio di ripresa e i ritmi sembrano più alti. Mazara pericoloso con Aggio che col sinistro mette in mezzo, ma Mistretta anticipa Lentini. Dall’altra parte, buco difensivo dei canarini, Genna controlla in area e conclude col destro, Cassano mette in corner. Al 50’, altra chance per Aggio che salta un uomo ed entra in area concludendo, il suo mancino è respinto dall’estremo difensore ospite. Un quarto d’ora più tardi, palla per Lentini che riceve al limite dell’area, si gira e conclude col destro, blocca Mistretta. Al 75’, sugli sviluppi di un corner, Calderone controlla palla fuori dall’area e prova il mancino che finisce di poco alto. un minuto più tardi, punizione calciata da Elamraoui, colpo di testa di Baiata e Mistretta si fa trovare pronto. Al 79’ altra chance per il Mazara, un cross in mezzo viene svirgolato da Di Discordia che per poco non beffa il proprio portiere, che manda in corner. Sette minuti dopo, la doccia fredda: lancio in avanti per D’Aguanno in dubbia posizione di fuorigioco, la difesa canarina si fa trovare impreparata, il calciatore ospite mette in mezzo per Adamo che indisturbato sblocca il match. La reazione del Mazara è sterile ed è tutta in un tentativo di Lentini respinto. Dopo 6’ di recupero, il triplice fischio sancisce la vittoria del Fulgatore.

Il tabellino

Mazara: Cassano, Benivegna, Priola, Bari (71’ Elamraoui), Baiata, Pirrello, Aggio, Panzeri (71’ Calderone), Lentini, Ricciulli, Nobre Gomes (61’ Barbieri). A disp.: Giacalone, Veltri, Catinella, Marchese, Vellutato, Novara. All. Abbenante.

Fulgatore: Mistretta, Barbara, Cirrone, Campanella, Amato, Di Discordia (89’ Di Maggio), Genna, D’Amico, Candela (76’ D’Aguanno), Todaro (94’ Mannina), Inglese (81’ Adamo). A disp.: Giliberti, Russo, Maltese, Stabile, Borruso. All. M. Marino.

Arbitro: Giuseppe Matranga della sezione di Palermo

Assistenti: Gianmarco Valenti (Palermo) e Mario Saia (Palermo)

Marcatori: 86’ Adamo

Note: Ammoniti: D’Amico (F), Baiata (M), Candela (F), Barbara (F), Ricciulli (M), Campanella (F). Recupero: pt 1’, st 6’.

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

La Tramontina, il Provoloncino Amalfitano dal sapore agrumato che non ti aspetti

Dalla felice 'unione' tra latte e limoni, ma soprattutto da una tradizione di famiglia che Armando Montella ha deciso di riprendere, nasce il 'Provoloncino Amalfitano'

Tennis, Wimbledon – Alcaraz si conferma campione. Sinner resta numero 1

Tennis, Wimbledon - Alcaraz serve il bis e conquista per il secondo anno di fila Wimbledon battendo in finale Djokovic. Sinner resta numero uno del mondo. Paolini si arrende all'ultimo atto

Juve Stabia il ritiro di Capracotta

Juve Stabia le vespe di Guido Pagliuca sono giunte a Capracotta. S.S. Juve Stabia, seconda parte di ritiro: si lavora a Capracotta La preparazione per la...

Angri un colpo giovane scuola Juve Stabia

Angri arriva il giovane Gargiulo dalla Juve Stabia La nota ufficiale 𝗨𝗡𝗗𝗘𝗥 | 𝗗𝗔𝗟𝗟𝗔 𝗝𝗨𝗩𝗘 𝗦𝗧𝗔𝗕𝗜𝗔 𝗜𝗟 𝗖𝗟𝗔𝗦𝗦𝗘 𝟮𝟬𝟬𝟲 𝗠𝗔𝗥𝗖𝗢 𝗚𝗔𝗥𝗚𝗜𝗨𝗟𝗢 Un giovane interessante arriva dalla Juve...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA