Bonus benzina da 200 euro: voucher erogabili fino al 12 gennaio 2023

Buono carburante da 200 euro per tutti i lavoratori dipendenti del settore privato. I voucher dovranno essere erogati entro il 12 gennaio 2023, secondo il principio di cassa allargato.

Bonus benzina: che cos’è?

Introdotto dal decreto legge 21/2022 convertito con modificazioni dalla legge 20 maggio 2022, il bonus benzina 2022, noto anche come bonus carburante, è un contributo messo in campo dal governo per i lavoratori del settore privato. Nello specifico l’articolo 2 del suddetto decreto ha previsto un buono del valore massimo di 200 euro esente sia da contributi che da imposte. Di conseguenza, i dipendenti che hanno la fortuna di vedersi riconoscere il contributo, non pagheranno alcuna imposta in quanto il bonus non è considerato reddito imponibile; allo stesso modo, fino a questa cifra a dipendente, l’azienda lo deduce completamente dal proprio reddito. In sintesi sia l’azienda sia il lavoratore non pagano le tasse sui bonus benzina. I beneficiari sono esclusivamente i lavoratori dipendenti, cioè coloro che percepiscono uno stipendio da lavoro dipendente. Il bonus benzina rientra nei cosiddetti fringe benefit già previsti dall’azienda ai lavoratori dipendenti fino ad un valore di 258,23 euro annui. Successivamente durante la pandemia, come misura di sostegno economico, l’importo è aumentato.

Per maggiori informazioni: Fringe benefit, fino a 600 euro in busta paga

A chi spetta?

Come anticipato i beneficiari del bonus benzina sono esclusivamente i lavoratori dipendenti, l’agevolazine infatti può essere erogata solo dalle aziende che operano nel settore privato, sono quindi escluse le pubbliche amministrazioni. Inoltre, il documento di prassi chiarisce che rientrano nell’ambito di applicazione anche i soggetti che non svolgono un’attività commerciale e i lavoratori autonomi, sempre che dispongano di propri dipendenti. 

Bonus benzina, come richiederlo?

Per ottenere il buono benzina non sarà necessario presentare alcuna domanda in quanto l’agevolazione verrà assegnata in automatico dalle aziende private ai propri dipendenti per un massimo di 200 euro. Trattandosi di un fringe benefit è l’azienda che decide se erogarlo o meno potendo anche scegliere liberamente le persone cui destinarlo, quindi non è necessariamente un contributo percepito da tutti i dipendenti dell’azienda e non è previsto nemmeno l’obbligo di stipulare un accordo contrattuale preventivo.

Fino a quando è possibile usufruire dei voucher?

I voucher dovranno essere erogati entro il 12 gennaio 2023, il lavoratore quindi potrà usufruirne entro la data di scadenza presente sul buono. Sarà quindi possibile ottenere l’agevolazione entro il prossimo gennaio e spenderlo nei mesi che seguiranno. Il bonus benzina rappresente inoltre un’agevolazione ulteriore rispetto a quella generale prevista nell’articolo 51 del Tuir.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Napoli e America: ora collegati con voli diretti

L'Aeroporto Internazionale di Napoli aggiunge alle sue innumerevoli destinazioni ora anche Philadelphia.

Allo Stadio Diego Armando Maradona, Ultimo presenta il suo Tour “ Stadi 2024 “

Ultimo al Diego Armando Maradona per presentare il suo nuovo album “ Altrove” che in due settimane è stato certificato “Disco D’oro”

Juve Stabia Pagliuca : ” Io e la mia famiglia accolti bene a Castellammare”

  Juve Stabia Guido Pagliuca al Comune della sua Cecina dove ha ricevuto un riconoscimento la sua grande impresa sportiva. Il Commissario Straordinario ha consegnato...

Napoli, Antonio Conte scende in campo per trattenere Di Lorenzo

Antonio Conte è intervenuto personalmente per cercare di trattenere Giovanni Di Lorenzo al Napoli. La mossa Il tecnico ha partecipato a una riunione con il procuratore...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA