Detti napoletani, Bonanotte ‘e sunature, cosa significa?

“Bonanotte ‘e sunature”, quante volte mia madre ha ripetuto questo detto, a volte per rassegnazione, altre volte per scherno. L’espressione sta ad indicare una situazione di non ritorno, qualcosa di definitivo che non può subir più modifiche.

Ma perché per indicare una chiusura definitiva, viene data la buonanotte ai suonatori?

La risposta è piuttosto intuitiva. Un tempo chi faceva musica nei locali restava fino alla chiusura. Solo quando la festa era terminata e il locale stava per chiudere, i musicisti potevano andare via. L’unica cosa dunque da poter augurare loro era la buonanotte.

Tuttavia pare che il detto abbia avuto origine da un fatto realmente accaduto ovvero una festa finita talmente male da interrompere i festeggiamenti e congedare anzitempo i suonatori. Questo spiegherebbe il senso di rassegnazione che esprime il popolare detto.

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Diego Armando Maradona non è morto. Presentato “Il Dio del Pallone” di Paquito Catanzaro

Presentato a Torre del Greco "Il Dio del Pallone", l'ultimo libro di Paquito Catanzaro, edito da Lab DFG.

Domotica 2024: come la tecnologia trasforma le nostre case

Domotica 2024: come la tecnologia trasforma le nostre case e le nostre vite domestiche.

Giro D’Italia parlano Andrea Vendrame e Tadej Pogacar

Giro D'Italia la voce dei protagonisti della terzultima tappa della corsa rosa vinta da Andrea Vendrame. Il vincitore di tappa Andrea Vendrame ha dichiarato in...

Serie A, Claudio Ranieri si ritira dal calcio

Claudio Ranieri annuncia il ritiro dal calcio: fine di un'era per il maestro della panchina. Claudio Ranieri, uno dei più rispettati e amati allenatori...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA