Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Edoardo Bennato apre la Grande Musica del Festival delle Ville Vesuviane

Il 6 luglio per la XXVIII edizione del Festival delle Ville Vesuviane si esibirà Edoardo Bennato per l’unica tappa in Campania del suo ‘Pronti a salpare tour’ presso il parco della Villa Favorita di Ercolano.

Edoardo Bennato salirà per la prima volta sul palco della real residenza borbonica, con il suo ‘Pronti a salpare tour’ ed inaugura la sezione ‘La Grande Musica’ Festival delle Ville Vesuviane 2017, promosso dalla Fondazione Ente Ville Vesuviane con il contributo della Regione Campania

Il live, dinanzi a una platea che può accogliere fino a 4mila spettatori, si annuncia un concerto rock spettacolare e coinvolgente, oltre che carico di ulteriori significati.

L’architetto Bennato suonerà in un sito di grande pregio storico-artistico commentano in merito: “Il tema del concerto di Ercolano è proprio questo. Da sempre l’obiettivo è stato coniugare la ‘spettacolarità’ coi contenuti, e anche negli appuntamenti del 2017, attraverso i brani e i loro testi senza moralismo e cattedraticità, il leitmotiv è questo riferimento costante ai problemi urbanistici, politici e sociali, e ancora al rapporto spesso sbagliato tra base e istituzioni, e alla mancanza di partecipazione della stragrande maggioranza della collettività ai problemi che la riguardano e che dovrebbero riguardarla”.

Il rocker e cantautore di Bagnoli armato di chitarre, armonica e kazoo, presenterà i classici del repertorio assieme alle tracce del recente album ‘Pronti a salpare’, accompagnato da strepitosi musicisti come Gennaro Scarpato e Gennaro Porcelli alle chitarre, Roberto Perrone alla batteria e alle percussioni, Raffaele Lopez alle tastiere e Arduino Lopez al basso.

Bennato spiega il titolo dell’album: “Viviamo un’era di grandi trasformazioni, di spostamenti biblici.Centinaia di migliaia di disperati cercano vie di scampo alle guerre, alla fame, alla miseria e si dirigono verso il conclamato benessere del mondo cosiddetto occidentale. Sono disposti a tutto, sono disperati, sono pronti a salpare! Ma tutti quanti noi dovremmo essere pronti a salpare. Il mondo cambia e dovremo entrare in un altro ordine di idee, guardare le cose da un altro punto di vista. Insomma, non solo gli emigranti ma tutti quanti noi in questo momento particolare dovremmo essere pronti a salpare. Ecco, il mio nuovo album si intitola proprio cosi, pronti a salpare”.

 

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x