Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Si è svolto sabato 15 novembre nella prestigiosa vetrina del Pan palazzo delle Arti a Napoli il vernissage della mostra di Francesco Paolantoni che terminerà il 30 novembre.

Scopriamo, oltre l’attore di cinema e teatro, anche il raffinato  mosaicista Paolantoni che riprende una sua vecchia passione, quella di figurista, adottando come materiale le molliche di pane.

Si,  proprio l’elemento principe e sacro dell’alimentazione, opportunamente e preventivamente trattato, prende forma attraverso le mani dell’artista. Adottando per le varie sfumature di colori elementi naturali quali le spezie (paprika per il rosso,il basilico per il verde,il curry per il giallo)a determinare i colori e le sfumature. Raffigura la sua Napoli con elementi inconfondibili   quali : Il Vesuvio, Totò, San Gennaro, la sirena Partenope, il  numero “10” (il mitico numero di Maradona,adottato da  questa città); poi passa ai principali simboli di città europee  quali: la Tour Eiffel piuttosto che il Big Ben fino all’occhio di Rha, Buddha, Betty Boop, Federico Fellini  e altri.

Spazia nell’ispirazione e grazie alla linearità con cui cattura  i personaggi  o oggetti che vuol  rappresentare  arriva a chiunque. Lo troviamo emozionato, entusiasta e disponibilissimo, accogliente con tutti. Come il festeggiato che aspetta e ben volentieri incontra e accoglie. Simpatia, garbo,  oltre le sue già affermate e indiscusse  doti artistiche, è ciò che cattura da subito. Tanti i nomi illustri presenti a partire da Patrizio  Rispo, l’assessore Nino Daniele che con immenso piacere condivide positivamente questa mostra anche a nome del  Comune di Napoli che la patrocina, come egli stessa ci racconta.

 

-Chiediamo a Francesco Paolantoni come nasce questa curiosa arte ?

Per caso al ristorante; nell’attesa, un giorno delle briciole di pane sembravano da sole suggerirmi delle figure. Inoltre da giovane avevo questo passione per il fumetto che mi è tornata utile.

Abbiamo visto tra i partner della mostra la presenza di Unipan, ci spiega ?

Con la mostra vogliamo sensibilizzare all’ uso del pane elemento nutritivo prezioso sacro  e quindi sensibilizzare il pubblico ad un consumo più equo di un bene cosi prezioso.

Da Cupido  nel programma “ Indietro  Tutta” passando per il film “Andiamo a quel paese “con Ficarra e Picone in uscita nelle sale ,a questo premio come miglior attore protagonista consegnatoli pochi istanti fa per un cortometraggio di Nello Mascia nella sala adiacente; quali sono i suoi progetti futuri?

Tanti, tenendo presente il particolare momento che stiamo vivendo ognuno nei propri ambiti; oltre a promuovere il film  di cui hai parlato, ci sarà un collegamento con Fabio Fazio il 29 Novembre e poi al Teatro Sannazzaro da febbraio con “Improvvisamente niente” .

Nel salutare e ringraziare  Francesco Paoloantoni, vi segnaliamo che alcune delle sue opere saranno esposte nella mostra organizzata dall’ associazione Leottoezerotre il 12 e 13 dicembre p.v sempre a Napoli presso Slash Art/Music   in Via Bellini 45 per gentile concessione di Paoloantoni che è un testimonial dell’associazione.

photo Angela Garofalo

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x