" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Il giallo della presunta morte di Paul McCartney in una graphic novel

A quasi 50 anni dalla diffusione della più nota leggenda della musica rock, la 80144 Edizioni pubblica Chiedi a John – Quando i Beatles persero Paul, graphic novel firmata da Paolo Baron (sceneggiatore) ed Ernesto Carbonetti (disegnatore).

Il lavoro di Baron e Carbonetti, in pochissimi mesi, ottiene numerosi consensi tanto che viene subito pubblicata una seconda edizione ed i diritti vengono acquistati all’estero da una casa editrice francese (Edition Félès) e da una casa editrice spagnola (Nuevonueve Editores). Nascono così Paul est mort e Paul ha muerte.

Chiedi a John - Quando i Beatles persero Paul

Chiedi a John – Quando i Beatles persero Paul è in vendita anche su Amazon

Chiedi a John – Quando i Beatles persero Paul, il segreto del suo successo

Paolo Baron ed Ernesto Carbonetti collaborano da diversi anni. Entrambi sono musicisti ed entrambi sono innamorati della musica dei Beatles.

Con Chiedi a John – Quando i Beatles persero Paul Baron e Carbonetti hanno voluto ricostruire la storia intima dei Beatles, quella “nascosta dietro le quinte”. Attraverso tavole dai colori vivaci ed una narrazione ben concepita, Baron e Carbonetti catapultano il lettore nell’atmosfera che regnava in Inghilterra negli anni ’60. In particolare, il lettore, si ritrovava a vivere il dolore e lo sgomento di Ringo, George e John quando ad essi giunge la sconcertante notizia della morte di Paul.

Punto di partenza della narrazione è proprio quel giorno di novembre del 1966 quando Paul McCartney, alla guida della sua Aston Martin viene coinvolto in un terribile incidente stradale. L’auto si incendia e Paul muore. John. George e Ringo sono affranti per la morte di Paul, ma oltre al dolore, provano sgomento per la fine di un sogno: il loro sogno e quello di milioni di fan. La perdita di Paul infatti, rischia di decretare la fine dei Beatles. Per permettere al sogno di continuare a vivere, i tre ragazzi di Liverpool, arrivano alla conclusione che sia meglio non divulgare la notizia della morte di Paul e sostituirlo con un sosia.

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami