" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Grecia, apertura frontiere – Ieri il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, sulla la decisione di Grecia e Austria di non aprire i confini agli italiani si era così espresso:

“Se qualcuno pensa di trattarci come un lazzaretto sappia che non resteremo immobili. Esigiamo rispetto”.

Una decisione che aveva generato molto malcontento tra gli italiani che amano trascorrere le loro vacanze estive in Grecia. Questa mattina alcune precisazioni in merito.

Grecia, come e quando potranno accedere gli italiani

Fino al 15 giugno, i voli internazionali saranno ammessi solo all’aeroporto di Atene.

  • A tutti verrà effettuato un test;
  • Tutti dovranno trascorrere la notte in un albergo designato.
  • Obbligatoria, in ogni caso un’autoquarantena di 7 giorni se il test è negativo e di 14 giorni se il test dovesse essere positivo;

Dal 15 al 30 giugno, i voli internazionali saranno ammessi solo verso Atene e Salonicco. All’arrivo in aeroporto i viaggiatori provenienti dalla Lombardia, dal Piemonte, dall’Emilia Romagna e dal Veneto saranno sottoposti tutti al test.

  • Tutti dovranno trascorrere la notte in un albergo designato.
  • Obbligatoria, in ogni caso un’autoquarantena di 7 giorni se il test è negativo e di 14 giorni se il test dovesse essere positivo;
  • Per tutti gli altri turisti, provenienti da altre parti d’Italia, il tampone sarà fatto soltanto su un campione.

Dal 1 luglio in poi, i voli internazionali saranno ammessi in tutti gli aeroporti di Grecia. I visitatori saranno soggetti a test casuali all’arrivo.

La reazione di Luca Zaia

Il governatore del Veneto Luca Zaia, in merito a tale decisione, si è così espresso:

“La Grecia che mette al bando il Veneto mi pare allucinante. Mi chiedo cosa pensino i loro operatori, sono i nostri turisti che vanno lì. Sappiano che non ci vedono più“.

Zaia ha poi aggiunto:

Esperti di sanità quelli della Grecia…siamo a disposizione della comunità greca in maniera costruttiva per mostrare le ‘carte’. Se poi vogliono anche, chiamiamo il prof Crisanti, per fare un giro di tamponi a casa loro”.

Leggi altre news:

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami