Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Lazio ospita lo Zenit, Immobile ancora protagonista

Lazio – Quarta giornata di Champions nella fase a gironi di gruppo F. La Lazio ospita all’Olimpico lo Zenit. La squadra di Inzaghi parte favorita per il passaggio del turno, ma lo Zenit non le darà filo da torcere. Comincia il match con primo possesso palla agli ospiti. Dopo tre minuti subito Immobile ci mette la firma; riceve una palla da Lucas Leiva e calcia dai 20 metri in porta. 1-0 all’Olimpico. Immobile ancora una volta protagonista. Lazio che fa molto possesso, e  al 22′ è il turno di Parolo su assist rasoterra di Correa.

Parolo la mette dentro: Zenit recupera di un gol

Paolo batte Kerzhakov. 2-0. Tre minuti dopo lo Zenit reagisce con un gol di Dzyuba su traversone di Rakitskiy. Dzyuba controlla e calcia oltre Reina. Partita riaperta: 2-1 Zenit. Primo tempo che finisce con una Lazio che ha saputo sfruttare molte occasioni. Immobile ha aperto le marcature, poi Parolo, e Dzyuba accorcia le distanze.

Secondo tempo: Lazio conduce, Zenit battuto in scioltezza

Comincia il secondo tempo, Lazio che fa possesso e al 54′ si procura un rigore che Immobile trasforma in gol. Secondo tempo con Zenit che soffre la superiorità tattica dei biancocelesti. Partita che finisce così, con le Aquile che battono lo Zenit in scioltezza per 3-1 e si avvicinano ad affrontare un avversario ben più pericoloso. Zenit matematicamente eliminato, adesso Inzaghi dovrà affrontare il fuori casa il Borussia Dortmund giocandosi la prima posizione.

Lazio-Zenit 3-1. Il tabellino della partita

AMMONITI: Barrios 38′; Lovren 48′; Rakitsky 76′; Acerbi 89′
MARCATORI: Immobile 4′; Parolo 23′; Dzyuba 25′; Immobile 54′

LAZIO (3-5-2): Reina; Patric (59′ Luiz Felipe), Hoedt, Acerbi; Lazzari (68′ Fares), Parolo (59′ Akpa Akpro), Leiva (68′ Cataldi), Luis Alberto, Marusic; Correa, Immobile (80′ Muriqi).
A disposizione: Strakosha, Furlanetto, Luiz Felipe, Radu, Armini, Fares, Djavan Anderson, Akpa Akpro, Cataldi, Pereira, Caicedo, Muriqi.
Allenatore: Simone Inzaghi.

ZENIT (3-5-2): Kerzhakov; Lovren, Rakitsky, Zhirkov (73′ Azmoun); Malcom, Kuzyaev, Barrios (58′ Driussi), Santos (34′ Sutormin), Mostovoy (58′ Musaev); Erokhin (73′ Shamkin), Dzyuba.
A disposizione: Lunev, Vasyutin, Driussi, Azmoun, Shamkin, Prokhin, Sutormin, Musaev. All.: Sergej Semak.

 

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Leggi le altre news di Magazine Pragma sul mondo del calcio

 

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x
Enable Notifications    OK No thanks