Giuseppe Pirozzi: “Io e Micciarella, il personaggio interpretato in Mare Fuori, siamo totalmente diversi”

Il successo di “Mare Fuori” è stato travolgente. La terza serie andata in onda prima su RaiPlay e poi su Rai 2 ha ottenuto ascolti da record  e – mentre in Italia è già in preparazione la quarta stagione – a livello internazionale, le prime due stagioni della serie che prende il titolo di “Sea Beyond” vengono trasmesse in oltre 20 paesi.

Il successo della serie è stato decretato dal fatto che, pur trattandosi di un prodotto destinato ai giovani, ha catturato l’interesse e l’attenzione anche di un pubblico più adulto.

A Napoli, il quartier generale della Marina Militare che nella fiction è l’IPM, il carcere minorile dove Edoardo, Ciro, Carmine, Filippo, Gaetano, Milos e tutti gli altri sono reclusi, è divenuto luogo di pellegrinaggio. A qualsiasi ora del giorno vi si riunisce gente per foto, selfie e per lasciare sui muretti esterni al sito militare vere e proprie dichiarazioni d’amore a favore degli interpreti e dei loro personaggi.

Mare Fuori
Da sx Francesco Panarella, Antonio D’Aquino, Salahduin Tijian Imrana, Giuseppe-Pirozzi (MARE-FUORI_3_Ep.10 Ph Sabrina Cirillo)

Tra i numerosi pregi della serie c’è sicuramente anche quello di aver contribuito al lancio di una nuova generazione di attori. Tra essi il giovanissimo Giuseppe Pirozzi che, a dispetto dell’età (soli 15 anni) vanta già ruoli importanti come quello di Ciro, il coprotagonista, insieme a Silvio Orlando, del film “Il bambino nascosto” di Roberto Andò.

Giuseppe Pirozzi

E’ di poche ore fa un video postato su TikTok da Giuseppe Pirozzi nel quale il giovane attore racconta la fatica di contenere l’entusiasmo dei suoi fan – entusiasmo che, nel suo caso si è trasformato in invadenza, tanto da costringerlo a cambiare utenza telefonica.

Abbiamo contattato Pirozzi che in Mare Fuori interpreta Raffaele Di Meo detto “Micciarella”, per farci raccontare qualcosa in più di quanto accaduto, oltre che dei suoi progetti futuri.

  • Croce e delizia. Un successo quello di “Mare Fuori” che in alcuni casi ha avuto un effetto boomerang. Sei poi riuscito a liberarti dei fan troppo insistenti?

“Liberarmi” è un parolone. Io adoro i miei fan. Quella storia che ho fatto su Instagram è stato un semplice sfogo, ma niente di particolare. Non voglio liberarmi dei miei fan. Li adoro e li ringrazierò sempre.

  • Come è stato lavorare sul set della terza stagione di Mare Fuori?

È stata un’esperienza fantastica. Sul set si è creata una vera e propria famiglia. La mia paura era di non riuscire ad integrarmi nel gruppo, ma fortunatamente mi hanno accolto come se fossi uno di loro dal primo momento.

  • Giuseppe Pirozzi e Micciarella, in cosa sono simili e in cosa sono esattamente l’uno l’opposto dell’altro?

Giuseppe Pirozzi e Micciarella sono totalmente diversi. La cosa che più li accomuna è la grinta e la determinazione. Per il resto sono completamente diversi l’uno dall’altro.

  • Qual è, a tuo avviso, il messaggio principale che intende lanciare “Mare Fuori”?

Il messaggio che trasmette Mare Fuori è sicuramente la speranza.

  • Oltre al cinema che hai iniziato fin da quando avevi 3 anni, nella tua vita c’è anche il teatro. Hai preso parte a “Viviani per strada” di Nello Mascia. Cosa puoi raccontarci di questa esperienza?

L’esperienza a teatro con Nello Mascia è stata molto formativa e spero di lavorare di nuovo con un maestro come Nello. Mi sono trovato benissimo. Amo molto il teatro, quindi aver preso parte a questo spettacolo ha significato molto per me, in particolar modo per la mia formazione e la mia crescita artistica.

  • Giuseppe Pirozzi attore, ma anche studente. Sarebbe giusto, a tuo avviso, studiare a scuola, oltre agli autori classici già previsti nei programmi scolastici, autori come Raffaele Viviani ed Eduardo De Filippo?

Certo, gli autori classici sono fondamentali, ma studiare autori come Viviani, De Filippo, Scarpetta, significherebbe conoscere meglio la nostra storia, la nostra cultura.

  • Progetti futuri, dove ti vedremo prossimamente?

In Piano Piano, film diretto da Nicola Prosatore che vede come protagonisti me e Dominique Donnarumma. Piano Piano sarà in sala a partire dal 16 marzo. Ho anche altri progetti di cui però al momento non posso anticipare nulla.

Appuntamento dunque al 16 Marzo al cinema per assistere all’ultimo film di Prosatore. Nel cast anche Antonia Truppo, Giovanni Esposito, Antonio De Matteo, Massimiliano Caiazzo e Lello Arena.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Savoia notizie sullo stadio

  Savoia calcio attraverso i canali ufficiali arriva un news per il campionato 2025: La Famiglia del Savoia Calcio ringrazia tutto lo staff dello stadio Vittorio...

Castellammare. 50enne minaccia agenti di Polizia Locale: denunciato

  L'uomo è stato sorpreso e sanzionato mentre sfrecciava su una bici elettrica in Villa Comunale Contrastare l'utilizzo delle biciclette a pedalata assistita in Villa Comunale....

Il quarto Memorial Peppe Rizza per ricordare la freccia di Noto

Il quarto Memorial Peppe Rizza sta per avere inizio Un evento che si rinnova da quattro anni per ricordare ed onorare la memoria di Giuseppe...

Geolier allo Stadio Diego Armando Maradona abbraccia il suo popolo di fans

Tre date ed oltre 145000 spettatori per il debutto negli stadi del rapper napoletano Emanuele Palumbo in arte “ Geolier “.

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA