Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

Castellammare, il “Caso Senza Tetto”, parla l’Ass Esposito, come riporta una nota ufficiale del comune:

“Giovedì 9 maggio è stato effettuato un intervento congiunto con servizi sociali e polizia municipale per dare ristoro ad un senzatetto, con l’intento di inserirlo in un programma di recupero. L’uomo è stato lavato, disinfettato e nutrito. Gli è stata offerta l’opportunità di trovare alloggio momentaneo alla Caritas per poi trasferirsi in un ricovero dove effettuare tutti gli accertamenti del caso. Purtroppo per adesso sembra rifiutare le cure, a causa dei problemi legati all’alcolismo”. Così Antonella Esposito, assessore alle politiche sociali del Comune di Castellammare di Stabia.

“Nei giorni scorsi, si è tentato di accogliere nuovamente l’uomo presso la Caritas, – prosegue l’assessore Esposito – ma le crisi di astinenza impediscono l’accoglienza in quel contesto in quanto la Caritas non è deputata a gestire vicende legate all’alcolismo, né è possibile praticare un trattamento sanitario obbligatorio, dal momento che il soggetto in questione non rientra nella casistica per questa tipologia di trattamenti. Fino ad oggi siamo intervenuti riservando la privacy della persona coinvolta, ma a seguito delle recenti segnalazioni social, abbiamo deciso di fornire risposte concrete per spiegare l’accaduto. Con i servizi sociali, in ogni caso, continueremo a mettere in moto ogni azione utile al recupero del soggetto coinvolto in questa triste vicenda e di tutti i senzatetto e le persone che vivono in condizioni di disagio sul nostro territorio”. –

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi