Accedi
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
Home

E’ successo oggi a Castellammare di Stabia, che un banale incidente tra uno scooter, guidato da un giovane quindicenne, ed un’auto, guidata da un adulto, è poi finito in rissa. Il fatto

Il fatto

A via Tavernola, strada centralissima e arteria importantissima del traffico di Castellammare di Stabia, oggi (1 giugno 2018, ore 13.15 circa) un leggero incidente, un episodio di normale quotidianità in ogni parte del mondo, e che ha visto in particolare un motorino, guidato da un giovane, impattare la parte posteriore di un’autovettura, guidata da una persona adulta, è finito in rissa.

Lo sviluppo

I passanti raccontano che a seguito dell’incidente l’adulto sia sceso dall’auto e con fare maldestro abbia prima intimorito e poi costretto il giovane centauro a farsi consegnare i documenti. Vedendo la scena, alcuni passanti hanno rincuorato il ragazzo e così la persona adulta si è vista ridicolizzata ed è passata alle mani. Da qui una mini-rissa, con botte e spintoni che però si era calmata con l’arrivo della Polizia di Stato.

La conclusione

Dopo un pò all’arrivo dei familiari del ragazzo quindicenne, la rissa si è accesa nuovamente perchè questi hanno attaccato l’adulto reo di aver offeso e malmenato il giovane. La Polizia di Stato, già sul posto, è intervenuta prontamente, ha sedato gli animi e segnalato le persone che hanno partecipato a questo “mezzogiorno” infuocato.

La riflessione

Castellammare di Stabia, oggi, è una città che soffre e lo si denota da tante situazioni. C’è uno scontro generazionale in atto e non sempre è il giovane a sopraffare l’adulto, anzi, come è successo oggi in taluni casi è esattamente il contrario. L’arroganza la fa da padrona, intimorisce e se poi il debole, pur non reagendo, è finalmente difeso con le parole, si arriva alle mani con facilità e forse solo la presenza della Polizia non ha permesso altro. Chissà cosa poteva succedere, ma qui si entra in un altro campo che non ci appartiene. Dobbiamo far parlare i fatti e i fatti dicono che i nervi sono a fior di pelle e che i cittadini vivono con tensione ogni episodio. E’ il momento di cambiare, è il momento di ribaltare questo modo barbaro di pensare ed agire. Le conseguenze sono sotto agli occhi di tutti. In un solo episodio, due parti hanno tentato di farsi di giustizia da sole. Il primo intimando l’esibizione di documenti con forza per poi passare alle mani quando gli è stato fatto notare che l’atteggiamento era un pò sopra le righe, i secondi passando subito alle mani per difendere l’offesa ricevuta.

Per fortuna la Polizia era sul posto.

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi