Torre Annunziata, Villa di Poppea, raffinati affreschi e lussuose strutture

Nel cuore di Torre Annunziata, immersa tra i resti archeologici che narrano storie di un’epoca gloriosa, la Villa di Poppea offre uno spaccato straordinario della vita nell’antica Roma. Questo complesso residenziale, che risale alla metà del I secolo a.C. e successivamente ampliato, era posseduto presumibilmente da Poppea Sabina, seconda moglie dell’Imperatore Nerone.

Villa di Poppea, un tunnel sotterraneo conduceva direttamente al mare

La villa è celebre per i suoi affreschi raffinati e le strutture lussuose, che includono terme private e un vasto giardino affacciato sul mare, decorato con sculture e fontane. I recenti scavi hanno rivelato non solo la magnificenza architettonica, ma anche dettagli intriganti come un tunnel sotterraneo che conduceva al litorale antico e una piscina lunga 60 metri, circondata da sale da pranzo e soggiorno decorate con giardini dipinti​.

Villa di Poppea

Le statue della Villa di Poppea

La Villa di Poppea a Oplontis è nota anche per la sua straordinaria collezione di statue. Tra i pezzi più significativi, si trovano sculture rappresentanti figure mitologiche e storiche, che contribuiscono a ricostruire l’ambientazione visiva e culturale dell’epoca romana.

Le statue includono rappresentazioni di Nike, Artemide e l’Efebo. Vi sono anche un busto di Eracle e varie statue di bambini, tra cui una particolarmente affascinante di un giovane con un’oca, originariamente parte di una fontana, che evidenzia la maestria artistica e la finezza estetica dell’epoca​.

Villa di Poppea

Tali reperti offrono ai visitatori una visione unica dell’arte e della cultura del periodo romano, permettendo di apprezzare la complessità delle tecniche scultoree e la profondità tematica delle opere esposte.

L’integrazione delle sculture con gli affreschi e l’architettura della villa crea un’esperienza immersiva, che trasporta il visitatore indietro nel tempo, nel cuore della vita quotidiana e religiosa del periodo neroniano.

Villa di Poppea

La Villa di Poppea a Oplontis non è solo un sito archeologico di importanza globale, ma un vero e proprio portale in un’epoca di splendore e cultura romana, che continua a stupire e ad affascinare visitatori da tutto il mondo grazie anche ai miglioramenti e alle ricostruzioni effettuate, come il giardino riplantato con allori e limoni seguendo le antiche radici scoperte dagli archeologi, che riportano il giardino agli antichi fasti​.

 

 

 

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PUBBLICITA

LEGGI ANCHE

Juve Stabia le pagelle di fine campionato 2023/2024

  Juve Stabia le vespe di Guido Pagliuca hanno chiuso la stagione 2023/2024 con la vittoria del campionato. I voti dei protagonisti: -Portieri- Thiam 9: Il portiere...

Circumvesuviana, nuovi problemi tecnici e ancora disagi

Nuovi problemi tecnici hanno causato l'interruzione di una tratta della Circumvesuviana, causando disagi per i pendolari. L'interruzione riguarda il tratto tra le stazioni di...

Napoli, tragedia sfiorata per un parcheggio, la ricostruzione

Una lite per un posto auto condominiale a Napoli tra due trentenni ha rischiato di trasformarsi in tragedia. La vicenda Un 33enne, già noto alle forze...

Napoli, ressa tra tassisti all’aeroporto di Capodichino

La polizia di Secondigliano e gli agenti penitenziari hanno messo in atto un'ordinanza di custodia cautelare, richiesta dalla Procura e emessa dal GIP di...

ULTIME NOTIZIE

PUBBLICITA