Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Cammino di Santiago – Attraverso gli scatti di Michele e Valentina vi portiamo lungo le strade che conducono alla tomba dell’apostolo Giacomo il Maggiore.

Leggi anche:

Cammino di Santiago – Quarta tappa: Foncebadon/Palaz de Rei (27 km)

Una delle tappe più suggestive – a parere di Valentina e Michele – è stata quella compresa tra Focebadon e Palaz de Rei. Paesaggi meravigliosi e grandi emozioni, soprattutto all’arrivo alla Cruz de Hierro (Croce di Ferro).

La Cruz de Hierro è una grande croce dove milioni di pellegrini lasciano la propria pietra come simbolo dei sacrifici compiuti durante il cammino. E’ un luogo carico di energia. Quelle pietre poggiate, ammassate, deposte, lasciate, sono sogni, preghiere e speranze di milioni di persone.

“Ai piedi della Cruz de Hierro abbiamo recitato la preghiera del pellegrino e abbiamo lasciato anche noi la nostra pietra. “Oh Signore, possa questa pietra, simbolo dei miei sacrifici lungo il cammino. che io depongo ai piedi della croce del Salvatore, aggiungersi alle mie buone azioni nel giorno in cui le azioni compiute in questa vita verranno giudicate. Così sia. Amen.”

Una tappa bella, ma distruttiva

Le emozioni non sono mancate, ma neanche la fatica. Una parte del percorso è tutta in discesa ripida tra le rocce. Occorre molta concentrazione per procedere senza rischiare di farsi male. Il dislivello è di circa 1.000 mt (da 1.500 mt a 500 mt).

Prossima tappa Palaz de Rei-Ponteferrada/Villafranca del Bierzo (25 km) – Appuntamento al 2 Ottobre 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x