" "
Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

In tema di Coronavirus è stata avviata una innovativa sperimentazione: si tratta di quello che potrebbe definirsi “tampone rapido“, poiché il metodo utilizzato consente di avere l’esito del prelievo in circa 70 minuti contro le attuali 4-6 ore. Così ha comunicato la ASST-Sette Laghi di Varese, in una nota pubblicata nel proprio sito istituzionale.

Embed from Getty Images

Nuovo tampone: centrale il ruolo del Policlinico San Matteo

La sperimentazione del nuovo tampone, coordinata dal Policlinico San Matteo di Pavia, coinvolge, fra gli altri centri lombardi individuati, anche l’Ospedale di Circolo di Varese. L’introduzione del test sperimentale è opera di una ditta farmaceutica italiana, e il Policlinico San Matteo lo ha subito valutato. Regione Lombardia ha quindi deciso di avviare immediatamente la sperimentazione, per i benefici immediati che questa metodica può avere sull’attività di Pronto Soccorso e, di conseguenza, in tutto l’ospedale.

Pronto Soccorso del “Circolo” operativo da subito

Il 26 Marzo il test ha avuto il benestare del Comitato Etico dell’ASST varesina e dalla mattina di oggi, 27 Marzo, il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Circolo, diretto dal prof. Walter Ageno, dell’Università dell’Insubria, ha cominciato a utilizzarlo. L’analisi dei tamponi sarà effettuata dal Laboratorio di Microbiologia dello stesso ospedale, diretto da un altro docente dell’ateneo varesino, il Prof. Fausto Sessa, che si avvarrà della collaborazione del Dr. Agostino Rossi.

Embed from Getty Images

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
" "