Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.

L’Inter batte la Sampdoria per 3-2 grazie all’accoppiata Škriniar-Icardi. (A cura di Ivano Cotticelli e Fabio Giudice).

Splendido primo tempo dei nerazzurri che mettono subito in chiaro le cose dopo un quarto d’ora di sterile possesso di palla della Sampdoria. L’Inter realizza due reti e potrebbe farne altre tre. Due pali a portiere battuto. Le reti sono state siglate dagli ex Škriniar (che non esulta) ed Icardi. Azione da calcio d’angolo il primo al 18’ e destro a volo il secondo al 32’. Da segnalare anche Perisic che tenta l’eurogoal colpendo il palo con un destro da metà campo. Partita a senso unico. Sugli scudi Borja Valero, Perisic, Candreva e D’Ambrosio.

 

Embed from Getty Images

 

Il tris è un’azione palla a terra tutta di prima Vecino-Perisic-Icardi col goal del capitano al 54’. Poco dopo il croato colpisce anche una traversa. Il match sembra chiuso ma l’Inter abbassa troppo i ritmi probabilmente per la stanchezza e la Sampdoria si sveglia grazie agli ingressi di Kownacki, Linetty e Caprari. Gioca un grande secondo tempo mette paura all’Inter ma non basta. Riapre la gara proprio Kownacki che insacca di testa un cross di Quagliarella. Grave errore di Handanovic che doveva uscire sul traversone. All’85’ Praet crossa per Quagliarella che segna di testa, col portiere sloveno ancora troppo fermo sulla linea di porta. Nerazzurri che portano a casa i 3 punti con tanta sofferenza nel finale dopo aver giocato bene come non aveva mai fatto per più di un’ora. Inter fortissima sugli esterni e con Borja Valero, Icardi segna sempre. La Sampdoria poteva uscire ridimensionata da questa partita e invece esce da San Siro a testa alta e deve credere nell’Europa.

 

Embed from Getty Images

(Fonte immagine in evidenza: pagina Facebook F.C. Internazionale)

Print Friendly, PDF & Email

Scrivi