Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

UNA BRUTTA INTER CHIUDE 2-1 IL PRIMO TEMPO

Conte conferma il 3-4-1-2, ma fa parecchio turnover: riposano De Vrij, Candreva, Young, Barella e Lautaro Martinez, al loro posto giocano Ranocchia, Moses, Biraghi, Borja Valero e Sanchez. De Zerbi opta per il 4-2-3-1 cambiando tutta la difesa rispetto alla gara di Bergamo, nessuna novità sulla trequarti ed in attacco rispetto a quello annunciato. Parte fortissimo il Sassuolo che passa in vantaggio al 4’: Ranocchia sbaglia l’uscita su Djuricic che serve Caputo, l’attaccante segna facilmente dopo essere stato lasciato libero dal centrale italiano. L’Inter prova a reagire col colpo di testa di Sanchez che finisce  fuori di poco dopo il bel un cross di Biraghi. Lo stesso esterno sinistro prova a sorprendere Consigli con una punizione ma il portiere devia in angolo. I nerazzurri sono molto lunghi, c’è tanto spazio tra i reparti e ciò facilita il giro-palla dei neroverdi. Poco dopo la mezz’ora Berardi in contropiede prova il sinistro a giro ma la palla termina fuori. Al 41’ Boga atterra Skriniar in area di rigore: dal dischetto Lukaku spiazza Consigli e pareggia. I padroni di casa completano la rimonta solo 4 minuti dopo portandosi sul 2-1: triangolo Biraghi-Sanchez che porta l’italiano a segnare con un mancino molto potente sotto la traversa. Meglio il Sassuolo nel primo tempo ma l’Inter chiude in vantaggio grazie ad una grande reazione di nervi negli ultimi minuti prima dell’intervallo. 

 

Embed from Getty Images

 

MAGNANI FISSA IL PUNTEGGIO FINALE SUL 3-3

La prima chance della ripresa è per gli uomini di Conte: dopo un bello scambio Lukaku-Eriksen, Gagliardini va al tiro centrale con Consigli che devia in calcio d’angolo. I nerazzurri sfiorano il terzo goal con Gagliardini che sbaglia clamorosamente a pochi passi dalla porta vuota tirando sulla traversa. Il piano di gara del Sassuolo non cambia: Muldur va vicino al goal con un destro che finisce fuori di poco. Nell’ultimo quarto d’ora di gara gli ospiti chiedono un rigore per mani del neo-entrato Young che sorprendentemente né arbitro né V.A.R. concedono. All’81’ Young atterra in area Muldur e l’arbitro questa volta assegna il penalty: dal dischetto Berardi batte Handanovic che intuisce. 5 minuti dopo l’Inter torna in vantaggio: Candreva crossa per Borja Valero che segna da pochi passi la rete del 3-2. A 2 minuti dalla fine Handanovic salva su Muldur ma sull’azione successiva i neroverdi pareggiano con Magnani; immobile la difesa interista nella situazione che porta al 3-3 finale. L’Inter chiude in 10 uomini per l’espulsione di Skriniar all’ultimo minuto per doppia ammonizione. 

 

(Fonte immagine in evidenza: pagina Facebook F.C. Internazionale)

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x