Registrati
Ti sarà inviata una password tramite email.
0 0 Voto
Vota Articolo

Mancano nove gare al termine di questo campionato di Serie A 2020-2021 e in testa alla classifica di Serie A c’è saldamente l’Inter che è ormai a un passo dallo scudetto.

Alle spalle dei nerazzurri, però, sono ben sei le squadre racchiuse nell’arco di pochi punti e tutte e sei da qui a fine stagione saranno impegnate nella corsa al quarto posto che garantisce l’accesso alla prossima edizione della Champions League.

Il Milan si gode il secondo posto, con un occhio alle inseguitrici

Dopo un 2020 da record in cui i rossoneri hanno messo in fila una serie incredibile di record individuali e di squadra, con l’arrivo del 2021 la compagine di Pioli ha iniziato a balbettare. Il primo posto è sfumato a vantaggio dei cugini dell’Inter, ma ciò che preoccupa maggiormente i rossoneri è ciò che accade alle loro spalle. Con soli due punti di vantaggio sul quinto posto attualmente occupato dal Napoli, ora Ibra e compagni temono di fallire anche la qualificazione alla prossima Champions League. I tanti infortuni che hanno colpito la squadra di Pioli hanno pesato e non poco sul rendimento degli uomini del Diavolo che, però, hanno accusato anche un netto calo fisico imputabile al fatto di aver giocato ogni tre giorni dal giugno scorso, eccetto una settimana o poco più di sosta a cavallo tra la fine dello scorso campionato e l’inizio dei preliminari di Europa League. E così, mentre al 6 aprile, secondo le scommesse calcio, a quota 1,10, l’Inter è ormai a un passo dal vincere lo scudetto, la lotta per la Champions è più aperta e incerta che mai e al momento la favorita per il secondo posto sembra essere l’Atalanta. Gli orobici distano soli due punti dal secondo posto attualmente occupato dai rossoneri, ma a differenza di questi ultimi stanno attraversando un ottimo periodo di forma che ha permesso loro di risalire la classifica in breve tempo e di allungare sulle rivali nella corsa europea. Insieme all’Atalanta, il Napoli è l’altra squadra che al momento sembra aver tutti i favori del pronostico dalla propria parte per la qualificazione alla prossima edizione della Champions League. I partenopei, con il ritorno di Mertens e Osimhen, hanno cambiato marcia e sono reduci da quattro vittorie consecutive che hanno permesso loro di rientrare improvvisamente e prepotentemente nella corsa Champions. Sino a solo un mese fa, Gattuso sembrava essere destinato all’esonero immediato e ora, a distanza di solo cinque partite, pare vicino al rinnovo anche in vista della prossima stagione.

La Juventus e la Roma faticano, la Lazio recupera

Il calcio italiano non smette di riservare sorprese e una delle più clamorose, seppur in negativo, è sicuramente rappresentata dalla Juventus. I bianconeri, reduci dalla vittoria di nove scudetti consecutivi, approcciavano a questa stagione con tutti i favori del pronostico dalla propria parte ma sino a ora la squadra di Andrea Pirlo ha reso ben al di sotto delle aspettative, sia in Serie A che in Champions League. E così, il tecnico bresciano è già a un passo dall’esonero e resta solo da capire se arriverà a campionato in corso o in estate. La mancata qualificazione alla prossima edizione della massima competizione europea per club minerebbe profondamente il progetto della famiglia Agnelli che, nonostante i recenti rinnovi dei contratti di sponsorizzazione con Jeep, è chiamato a far quadrare i conti della Vecchia Signora. Altra squadra che sta rendendo ben al di sotto delle previsioni è la Roma di Fonseca che dopo aver perso tutti gli scontri diretti giocati sino a questo momento ha iniziato a perdere punti anche contro squadre di bassa classifica, dicendo probabilmente addio alla prossima Champions. I capitolini sono però l’unica squadra italiana ancora in corsa nelle coppe europee e la sensazione è che il destino di Fonseca passerà proprio dalle prossime partite di Europa League contro gli olandesi dell’Ajax. Chi continua a credere nella Champions è la Lazio che sebbene non sia più brillante come in passato è ancora lì attaccata al treno europeo e non ha nessuna intenzione di alzare bandiera bianca prima del previsto.

Nelle nove gare che mancano da qui al termine della stagione le squadre impegnate nella lotta per la qualificazione alla prossima Champions League si giocheranno tutto e non vediamo l’ora di scoprire chi alla fine riuscirà a spuntarla.

Print Friendly, PDF & Email
0 0 Voto
Vota Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
0
Clicca qui e lasciaci un commento! Grazie.x
()
x